Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela della riservatezza nel rapporto di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

66 vessatorio e spionistico all’ interno dell’ azienda lesive della dignità e della libertà morale del lavoratore, e comunque esor- bitanti dai limiti della subordinazione tecnica di cui si è detto in precedenza ( 7 ). Furono, in questo modo, significativamente anticipati alcuni dei contenuti più indicativi dello Statuto, anche se non poteva essere data una soluzione sicura ad altri importanti problemi, quali ad esempio quello della definizione delle modalità prati- che di attuazione dei controlli a distanza mediante impianti audiovisivi, degli accertamenti sanitari sulla persona del lavora- tore, e delle perquisizioni all’ uscita del luogo di lavoro. In assenza di una normativa legislativa specifica non poteva escludersi sempre con sicurezza la validità del consenso prestato dal lavoratore alle multiformi aggressioni portate dalla prassi aziendale contro la sua riservatezza in nome delle esigenze ‘ obiettive ’ dell’ organizzazione produttiva ( 8 ). Una testimonianza esemplare di quale fosse, negli anni pre- cedenti all’ elaborazione ed approvazione dello Statuto dei 7 Ved. Ghezzi, Polizia privata nelle imprese e tutela dei diritti costituzionali dei lavoratori e Pera, Responsabilità dell’imprenditore per omessa tutela della personalità del lavoratore, p. 219. 8 Ichino, Diritto alla riservatezza e diritto al segreto nel rapporto di lavoro, 1979, pp. 54- 55.

Anteprima della Tesi di Mario Azzella

Anteprima della tesi: La tutela della riservatezza nel rapporto di lavoro, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mario Azzella Contatta »

Composta da 233 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5854 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.