Skip to content

Stephen Toulmin ''neo-umanista'': scienza, etica e retorica

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
confronti di queste incertezze spinse gli epigoni di Moore a privilegiare l'aspetto linguistico della sua "analisi concettuale", che nel secondo dopoguerra, ad Oxford, fu emendata delle connotazioni di decomposizione nei costituenti semplici e di realismo concettuale platonico care a Moore per essere trasformata nell'attività di dare una descrizione, per scopi specificamente filosofici, dell'uso di un'espressione linguistica e delle sue connessioni con altre espressioni regolamentate per mezzo di implicazioni, esclusioni, presupposizioni e così via. […] il nome strawsoniano di "analisi connettiva" o "delucidazione connettiva", delinea efficacemente questo metodo filosofico. 15 Russell seguì prontamente Moore nella polemica anti-idealista, sebbene una diversità di accenti si facesse notare tra i due: mentre Moore mirava principalmente a destituire di ogni credibilità l'idealismo, il bersaglio preferito da Russell era il monismo (pur egli riconoscendo la stretta correlazione tra le due dottrine attraverso il postulato delle relazioni interne); inoltre, laddove Moore riteneva di conoscere con certezza molte cose importanti, bisognose esclusivamente di analisi e non di fondazione gnoseologica – tra cui le principali credenze del senso comune, inclusa l'esistenza delle cose materiali e degli stati di coscienza interni ad un determinato contesto spazio-temporale – Russell praticava il dubbio metodico cartesiano allo scopo di fondare la conoscenza che Moore dava per scontata: "innanzitutto la conoscenza matematica, che [Russell] tentò di erigere su basi di pura logica (invece di accontentarsi degli assiomi di Peano), e successivamente (per quanto possibile) la conoscenza empirica della mente e della materia." 16 . Anche Russell, come Moore, rigettò la dottrina di Bradley delle relazioni irreali e riducibili a proprietà degli enti messi in relazione (concezione "internalistica"), secondo la quale la realtà non consta di una pluralità di oggetti esternamente collegati l'un l'altro in molteplici modi (come la concepisce Russel), ma di un continuum in cui tutto è connesso con tutto il resto. Russell si accorse che la visione internalistica delle relazioni era il sostrato delle cinque dottrine salienti dell'idealismo assoluto, ovverosia il monismo, la dottrina secondo la quale esiste una sola sostanza, l'Assoluto; la teoria della verità come coerenza; la dottrina degli universali concreti; l'idealità o spiritualità del reale; e la relazione interna tra la mente e gli oggetti della conoscenza. 17 Il monismo idealistico così inteso, secondo Russell, non lascia spazio alle relazioni asimmetriche di cui abbonda la matematica, come ad esempio "più grande di" o "successore di", le quali Non sono riducibili a proprietà degli enti correlati senza un regresso all'infinito. La proposizione "A è maggiore di B" non è riducibile a "Ci sono delle grandezze x e y, tali che A è x e B è y" senza l'aggiunta di "e x è maggiore di y". 18 L'interesse di Russell per la matematica rappresenta dunque una delle motivazioni che lo indirizzarono all'analisi ("come opposta alla sintesi neohegeliana associata all'idealismo assoluto" 19 ), e cioè ad applicare alle problematiche filosofiche l'approccio tipico dei matematici tedeschi, che a parere di Russell, grazie a definizioni rigorose e sistematiche riuscirono a liberare la loro disciplina dalle concrezioni metafisiche kantiane ed hegeliane, quali la dipendenza di spazio e tempo da intuizioni a priori e la presunta apriorità sintetica delle proposizioni matematiche. Russell ammette un forte debito anche nei confronti di Frege, i cui scritti considera come il primo esempio di metodo logico-analitico in filosofia; tuttavia, osserva Hacker se ciò risulta vero per la filosofia della matematica fregeana, 15 WPAP, 8. 16 WPAP, 276, nota 18. 17 WPAP, 9. 18 WPAP, 9. 19 WPAP, 9.
Anteprima della tesi: Stephen Toulmin ''neo-umanista'': scienza, etica e retorica, Pagina 11

Preview dalla tesi:

Stephen Toulmin ''neo-umanista'': scienza, etica e retorica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Moneti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Alessandro Pagnini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bioetica
etica
morale
retorica
ludwig wittgenstein
jurgen habermas
stephen toulmin
storia delle filosofia contemporanea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi