Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nullità relativa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 difeso anche in contrasto con le indicazioni positive 22 . Andando ad esaminare con attenzione la dicotomia tra le due forme di invalidità, emerge nella più recente disciplina una continua creazione di figure che presentano deviazioni rispetto ai modelli di riferimento tradizionali 23 . Nullità e annullabilità, al di là dell’inadeguatezza della suddivisione, non sono in grado di far fronte a tutte le ipotesi di patologia contrattuale, di carattere genetico, per cui, ogni tanto e oggi più che mai, fa capolino il tertium genus della nullità relativa 24 . È una figura molto controversa in dottrina quella della nullità relativa. Essa si giustifica generalmente per il fatto che è posta a tutela di una sola delle parti del contratto e, in assenza di indicazioni di legge, e di fronte ad ipotesi di carattere protettivo, la legittimazione a far valere il vizio compete solo al soggetto protetto nel cui interesse essa è posta 25 . È proprio la categoria della nullità relativa ad aver messo in crisi l’equilibrio dicotomico ispirato alla Pandettistica germanica del secolo scorso, trattandosi di una figura che si colloca a metà strada tra esse, coniugando il carattere assoluto della prima con la relatività della seconda. La nullità si trova a dover svolgere una differente funzione rispetto a quella tradizionalmente riconosciutale, graduata nel proprio fondamento e differenziata quanto alla disciplina volta a volta applicabile 26 . L’interprete dovrà tener conto dell’emergere, in sede dottrinale e giurisprudenziale, di un nuovo concetto di nullità come sanzione non più 22 SCOGNAMIGLIO, Contributo alla teoria del negozio giuridico, Napoli, 1969, 337, sottolinea che questa costruzione non tiene conto della realtà giuridica ma esclusivamente della logica formale. 23 PAGNI, op. cit., 631. 24 GIOIA, op. cit., 1336. 25 BONFILIO MARICONDA, L’azione di nullità nei contratti in generale, in Giur. sist. dir. civ. comm., fondata da Bigiavi, IV, t. 1, Torino, 1991, 463 ss. 26 SCOGNAMIGLIO, Contratti in generale, in Tratt. dir. civ., diretto da Grosso e Santoro Passarelli, Milano, 1972, 564.

Anteprima della Tesi di Marzia Scuncio

Anteprima della tesi: La nullità relativa, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marzia Scuncio Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12352 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.