Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Calcolo delle reti idrauliche in pressione mediante una tecnica mista algoritmi genetici / metodo Gauss-Newton

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 CAPITOLO I Reti di distribuzione: il problema ingegneristico Premessa Si premette, innanzitutto, che la rete di distribuzione non è che una delle parti che compongono un acquedotto di acqua potabile. L’acquedotto è costituito schematicamente da un’opera di presa, una condotta di adduzione esterna, un serbatoio, una rete di distribuzione interna e impianti privati di consegna. In questa tesi, come da premessa, ci si occuperà solo della rete di distribuzione dell’acquedotto. 1.1 Ipotesi ingegneristiche La prima ipotesi ingegneristica sulla rete di distribuzione è che sia una rete in pressione. Tale è ipotesi ha le seguenti motivazioni: 1) consentire la regolazione da valle delle portate ovvero far sì che le portate che attraversano la rete siano funzione univoca della richiesta d’acqua istantanea delle utenze (cioè del numero di rubinetti contemporaneamente in un certo istante),

Anteprima della Tesi di Enrico Masini

Anteprima della tesi: Calcolo delle reti idrauliche in pressione mediante una tecnica mista algoritmi genetici / metodo Gauss-Newton, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Enrico Masini Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4275 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.