Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Domotica: prospettive di diffusione e impatti di una possibile rivoluzione e il punto di vista delle aziende

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per quanto riguarda i sensori, essi sono del tutto simili a quelli di un normale impianto di tipo tradizionale (si pensi ad esempio a un sensore di presenza di un impianto antintrusione del tutto simile a un sensore di presenza per l’accensione luci di un impianto domotico). Infine, per quanto riguarda gli attuatori, essi sono senz’altro più piccoli rispetto quelli tradizionali. 1.3 Modello architetturale Il gradino più basso ma anche meno divertente per realizzare una “casa intelligente” è automatizzare separatamente ciascuno dispositivo. Basta un “timer” (un apparecchio da circa 15 euro) per accendere e spegnere gli elettrodomestici a orari definiti. Un’alternativa sono i vari computerini dedicati ad una funzione specifica. Ma risulta più efficiente e “divertente” controllare tutto in una sola volta attraverso dei sistemi. I livelli di automazione domestica risultano quindi essere tre: 1. il primo prevede che i componenti controllati dal sistema intelligente centrale siano del tipo tradizionale come attuatori e sensori; 2. il secondo livello prevede, al posto di questi, dei componenti intelligenti come per esempio un’interfaccia per Internet come il touch screen Leonardo della Wrap, spin-off della Merloni; 3. il terzo livello prevede l’integrazione anche del software per far interagire qualsiasi impianto, con la possibilità di scegliere tra differenti scenari.

Anteprima della Tesi di Giuliana Toppi

Anteprima della tesi: Domotica: prospettive di diffusione e impatti di una possibile rivoluzione e il punto di vista delle aziende, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giuliana Toppi Contatta »

Composta da 260 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7073 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.