Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gi studi strategici e sulla sicurezza tra passato, presente e futuro: una, nessuna o due scienze autonome?

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Tuttavia, il lavoro della scuola di Copenhagen sta dimostrando, secondo Huysmans, che l elaborazione di un agenda creativa e autonoma rispetto a quella tracciata dagli studiosi di cultura anglosassone Ł possibile, soprattutto se l analisi teorica procede di pari passo con quella empirica: i conflitti etnico- nazionalistici susseguenti alla caduta dell impero sovietico e l incremento del flusso migratorio dai paesi del Terzo Mondo sono stati, infatti, alla base di una trasformazione sostanziale dell agenda degli studi sulla sicurezza, attuata mediante l inclusione al suo interno dell argomento identit , che era stato implicitamente soppresso con l adozione dell ottica neorealista. Quest ultima, come osserva M.Williams, escludendo l identit non ha affatto inteso negare l importanza delle norme, dell etica e dei valori nelle relazioni di sicurezza, come comunemente si crede, bens ha tentato, inserendosi nel solco della tradizione hobbesiana, di eliminare dall ambito della politica tutti i fattori irrazionali e non materiali, percepiti come fonte di conflitti potenzialmente incontrollabili, e ha ridotto il problema della sicurezza ad una pura questione di capacit militari 18 : il fatto che durante la guerra fredda gli studi sulla sicurezza si siano concentrati sulle variabili militari non Ł stato dovuto tanto all avvento dell arma atomica, quanto all influenza della tradizione hobbesiana sul pensiero occidentale, che potrebbe condizionare anche il futuro, quantomeno sul breve periodo. ¨ significativo che le ricerche sull autonomo potere delle idee , incluse da S.M.Walt nell agenda degli studi sulla sicurezza presenti e futuri 19 , consistano semplicemente in un analisi di quella cultura strategica che, come si Ł visto, costituisce uno dei settori emergenti del pensiero strategico: viene cos a ricrearsi la sovrapposizione dell agenda degli studi strategici con quella degli studi sulla sicurezza, e non viene aggiunto nulla 18 Cfr. M.Williams, Identity and the politics of security, European Journal of International Relations , 1998, p.215. 19 Cfr. S.M.Walt, The Renaissance, cit., p.225.

Anteprima della Tesi di Celeste De Michel

Anteprima della tesi: Gi studi strategici e sulla sicurezza tra passato, presente e futuro: una, nessuna o due scienze autonome?, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Celeste De Michel Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3153 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.