Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Toy generation: riflessioni psicologiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Introduzione Una mamma imbocca il suo bambino. Uhm - fa lui. E lei: “Devi mangiare. Così cresci. E quando sarai cresciuto, ti iscriverai in piscina, come tuo fratello. E quando sarai più grandicello, studierai legge e diventerai un grande avvocato, come il tuo papà. Sposerai una ragazza ricca e avrai dei figli, belli come te. Così io sarò nonna e vivrò felice e contenta, a casa tua.” Il bambino: sputacchia. (Pubblicità RAI) Non ho grandi pretese. Che poi non è del tutto vero. Forse è il caso di ridimensionare l’ espressione. Concordo con Gadamer: non c’è in qualche modo, alcuna interpretazione assoluta, giusta, oggettiva o definitiva; ciascuna è aperta, passibile di miglioramento, falsificabilità o mutamento. “La comprensione non è mai in realtà un capir meglio…quando in generale si comprende, si comprende diversamente” 1 . Il processo ermeneutico si snoda tra estraneità e familiarità: il primo polo è riconducibile all’ alterità del testo, rispetto il quale, ci si deve porre in ascolto, essere disposti a lasciarsi dire qualcosa; il secondo è dovuto invece al fatto che, interpretante e interpretato appartengono alla tradizione, al medesimo processo storico. 1 S. GABBIADINI, M. MANZONI, La biblioteca dei filosofi, Marietti Scuola, Torino, 1995

Anteprima della Tesi di Federica Zappalaglio

Anteprima della tesi: Toy generation: riflessioni psicologiche, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Federica Zappalaglio Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2890 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.