Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quando l'acciaio è un affare di famiglia. Storia dei Falck

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

ugualmente a mostrare un certo spirito di iniziativa, nonostante la morte avvenuta in giovane età a causa della salute cagionevole che lo assillava. Il nome dei Falck è indissolubilmente legato alle Acciaierie e Ferriere Lombarde (solo successivamente il nome di famiglia verrà aggiunto nella ragione sociale), la società creata da Giorgio Enrico Falck I. Le capacità tecniche, l’intuizione, lo spirito innovativo e il suo coraggio lo portarono nel 1906 a costituire, insieme al Rubini e altri imprenditori privati che confidavano nelle sue ormai riconosciute doti, le A.F.L., primo vero tentativo di concentrazione industriale della nascente industria siderurgica lombarda. Questo progetto sintetizzava le idee di Giorgio Enrico Falck Jr., da sempre convinto assertore della necessaria integrazione dei migliori impianti per combattere le crisi e la concorrenza, e della diversa collocazione geografica degli impianti rispetto alle tesi fino ad allora sopravvissute, che vedevano la ferriera necessariamente legata alla montagna. Le sue convinzioni lo portarono a scegliere Sesto San Giovanni, zona del milanese quasi del tutto priva di storia industriale, ma abbondante di quelle risorse che Falck riteneva fondamentali per il buono sviluppo della società: mezzi di comunicazione, vicinanza ad un grande mercato di sbocco per i prodotti, abbondanza di manodopera qualificata. Le vicende della famiglia e delle omonime acciaierie non può esimersi, per farne capire meglio l’importanza nel contesto senza però eccedere nelle glorificazioni, da un raffronto con l’ambiente industriale pre e post-unitario, che beneficerà anche delle innovazioni apportate dai vari componenti della famiglia nelle società in cui svolsero la loro opera. Raffronto che passa attraverso i decenni ed i vari cicli dell’economia del nostro paese e dell’Europa, e dal quale verrà messa in luce la contrapposizione tra la cosiddetta siderurgia costiera, o a ciclo integrale, a cui apparterranno le industrie all’ombra della direzione statale, e la siderurgia a Nord degli Appennini, o elettrosiderurgia, di cui le A.F.L. e la FIAT sono l’espressione migliore. Particolare, ma non unico caso nella storia industriale italiana, fu il rapporto della dirigenza della società, o meglio della famiglia Falck, i

Anteprima della Tesi di Alessandro Esposito

Anteprima della tesi: Quando l'acciaio è un affare di famiglia. Storia dei Falck, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Esposito Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5657 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.