Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La previdenza complementare nei sistemi di sicurezza sociale europei

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 INTRODUZIONE Fin dalle sue origini, alla Comunità Europea fu assegnato «il compito di promuovere mediante l’instaurazione di un mercato comune e il graduale ravvicinamento delle politiche economiche degli Stati membri, uno sviluppo armonioso delle attività economiche nell’insieme della comunità» 1 . Alla neonata Comunità si assegnava cioè uno scopo prettamente economico, non menzionando, invece, una politica sociale comune. Pur vero è che nei trattati istitutivi, e già da quello di Roma, gli obiettivi dei Paesi membri andavano oltre alla semplice cooperazione economica, volendo porre le basi anche per una futura unione a carattere federale. All’aspetto economico fu, comunque, dato il rilievo maggiore, nella convinzione, presente ai padri fondatori, che uno sviluppo economico armonioso avrebbe portato quasi inevitabilmente ad un continuo miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini comunitari ed «un’unione sempre più stretta tra i popoli europei» 2 . Questa visione economicista della Comunità si è a lungo riflessa nelle sue norme costitutive e nel diritto derivato dei suoi primi decenni di vita. Anche la materia della sicurezza sociale, oggetto di questo lavoro, è stata “relegata” in secondo piano: essa ha assunto una veste strumentale, quale mezzo funzionale alla realizzazione degli obiettivi economici che erano preponderanti. Solo intorno alla metà degli anni Ottanta, la politica sociale della Comunità comincia ad affrancarsi ed acquista una sua indipendenza quale obiettivo autonomo di 1 Art. 2 del Trattato di Roma istitutivo della Comunità Economica Europea, 25 marzo 1957. 2 Preambolo, Trattato di Roma istitutivo della CEE, 25 marzo 1957.

Anteprima della Tesi di Emilio Rocchini

Anteprima della tesi: La previdenza complementare nei sistemi di sicurezza sociale europei, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emilio Rocchini Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3132 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.