Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La previdenza complementare nei sistemi di sicurezza sociale europei

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I I SISTEMI DI SICUREZZA SOCIALE IN EUROPA 12 Anche se il Welfare State affonda le sue origini in Inghilterra nelle Poor Laws di Elisabetta I a cavallo tra il ‘500 ed il ‘600, è nella Germania del Cancelliere Bismark che si sviluppa per la prima volta un modello compiuto di sicurezza sociale quando progressivamente l’intervento dello Stato sostituisce gradualmente quello della Chiesa, delle opere di beneficenza e delle mutue dei lavoratori. È la risposta istituzionale alla crisi sociale che la prima industrializzazione aveva portato con sé: lo spopolamento dalle campagne, l’urbanizzazione senza regole conseguente e le disumane condizioni di lavoro nelle fabbriche, avevano favorito l’emergere di idee rivoluzionarie tra la classe operaia. L’assistenza e la previdenza sociale nascono, infatti, «nel timore che l’indigenza priva di ogni conforto e recata all’esasperazione potesse indurre a ribellarsi all’ordine costituito» 5 . Lo Stato Sociale nasce quindi storicamente con l’emergere delle contraddizioni dell’economia capitalistica, la distruzione della civiltà contadina e della solidarietà familiare e di villaggio, la nascita del proletariato, l’urbanizzazione e l’emigrazione. D’altro canto l’abolizione delle corporazioni aveva eliminato anche per coloro che esercitavano le professioni tradizionali ogni forma di solidarietà professionale. Tutte queste trasformazioni socio-economiche fanno emergere nuove forme di povertà. Il susseguirsi di periodiche recessioni economiche, accompagnate da elevati tassi di disoccupazione, la necessità di provvedere a vedove, orfani e a tutti coloro che per vari motivi mancavano delle risorse 5 Persiani, Diritto della previdenza sociale, CEDAM, 1997.

Anteprima della Tesi di Emilio Rocchini

Anteprima della tesi: La previdenza complementare nei sistemi di sicurezza sociale europei, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emilio Rocchini Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3131 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.