Skip to content

L'autoriferimento in teoria degli insiemi

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 �Cred�io ch�ei credette ch�io credesse� Divina Commedia, Inferno, XIII, 25 INTRODUZIONE 1 Oggetto della tesi. La presente tesi illustra una particolare impostazione di teoria degli insiemi che permette di schematizzare, senza dar luogo a paradossi, alcuni fenomeni generalmente detti circolari che possono incontrarsi in molti diversi ambiti, ad esempio negli studii sull�intelligenza artificiale, in logica ed in informatica, ma anche in linguistica, nelle scienze della cognizione, nella logica giuridica, e nella filosofia in generale. La seguente lista ne riporta alcuni. I. <<Michele alz� la testa e cominci� a recitare: �Era la sera del venerd� santo, i briganti calabresi stavano riuniti intorno al fuoco; ed ecco uno di essi disse: �Tu Beppe, che ne sai tante, dicci una bella storia� e Beppe con voce cavernosa cominci�: �Era la sera del venerd� santo, i briganti calabresi stavano riuniti intorno al fuoco; ed ecco uno di essi disse: �Tu Beppe, che ne sai tante, dicci una bella storia� e Beppe con voce cavernosa cominci�: �Era la sera del venerd� santo...�� �Basta, basta � interruppe la madre ridendo, �per carit�... non finisce pi�.. abbiamo capito�>> [Mor 29]. Nel raccontare questa storia l�intenzione del personaggio � presumibilmente quella di irritare l�uditorio con un racconto inconcludente e paradossale, eppure esso riveste qualche aspetto interessante per la peculiarit� del modo di �non finir pi��: diversamente da molti altri processi ripetitivi che generano un qualche incremento (per esempio il contare all�infinito aggiungendo sempre un�unit�), qui seguendo il filo del discorso per l�eternit� non si realizza niente di pi� di ci� che si aveva in partenza. L�unico cosa che cambia nel tempo � la quantit� di virgolette, la quale pu� dare una misura di quante volte si � raccontata la storia ad un dato momento. Un analogo esempio di racconto circolare � la favola del re che chiede al suo servo di raccontargli una storia, e quello racconta di un re che chiede al suo servo di raccontargli una storia, e cos� via, infinitamente. Anche qui le virgolette misurano la pazienza del narratore e del suo pubblico. Tali considerazioni possono interessare chi voglia approfondire certi aspetti psicologici od antropologici riguardanti le concezioni del tempo, poich� concezioni cicliche di esso sono state elaborate da quasi tutti i popoli, come testimoniano i miti e le fiabe. In essi infatti non sono narrate vicende avvenute in una certa data, ma eventi che continuano sempre ad accadere, momento per momento o di tanto in tanto nel corso dell�anno, con varie periodicit�. Osiride viene sempre ucciso e ricomposto, e Cappuccetto Rosso viene sempre ingannata dal lupo travestito da nonna e poi estratta dalla sua pancia. Ciclica � la concezione del tempo nelle religioni che ammettono la reincarnazione, e, sebbene in quelle monoteiste esso sia concepito in modo diverso (collettivamente un segmento orientato dalla creazione al giudizio finale, individualmente sempre un segmento orientato dalla nascita alla vita ultraterrena), anche in esse ci sono riti periodici e concezioni cicliche. Ad esempio l�eucaristia non � per il cristiano cattolico una semplice rievocazione dell�ultima cena, ma quella stessa ultima cena, che ha realmente luogo ogni domenica. II. La rotazione della terra attorno al suo asse [BM 96] si manifesta ai suoi abitanti come una sequenza ciclica infinita e pressoch� regolare di luce e buio, cio� giorno e notte; quella della terra attorno al sole come una sequenza ciclica infinita di stagioni; la
Anteprima della tesi: L'autoriferimento in teoria degli insiemi, Pagina 1

Preview dalla tesi:

L'autoriferimento in teoria degli insiemi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Giuseppe Nicosia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Matematica
  Relatore: Piero Plazzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 70

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antifondazione
autoriferimento
buona fondazione
lemma di soluzione
teoria degli insiemi
teoria assiomatica degli insiemi
teoria degli insiemi di zermelo-fraenkel

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi