Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mobbing

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 frequenza e sulla durata di ciò che è fatto“ 3 ; ciò che rileva è, dunque, il continuo ripetersi in un arco di tempo di una certa durata del trattamento vessatorio che viene inflitto alla vittima. Con riferimento ai soggetti che pongono in essere queste strategie persecutorie, viene poi operata una distinzione tra il c.d. mobbing verticale ed il c.d. mobbing orizzontale, non di rado peraltro le due tipologie finiscono per intrecciarsi in una comune strategia. 2.1 Il mobbing verticale Si parla di mobbing verticale quando il comportamento vessatorio è posto in essere dal datore di lavoro o dai superiori gerarchici. Questo comportamento può scaturire anche da una vera e propria strategia aziendale, diretta o indiretta, volta a rendere impossibile la vita lavorativa e non, della vittima designata; a tale riguardo è stato coniato il termine “bossing”. 3 Heinz LEYMANN, The definition of mobbing at work, in The mobbing encyclopaedia.

Anteprima della Tesi di Marco Francesco D'Alò

Anteprima della tesi: Il mobbing, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Francesco D'Alò Contatta »

Composta da 221 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15384 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.