Skip to content

La moral Kantiana: Estudio Crítico.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7De manera que Kant decide por una parte, que la razón humana tiene determinados intereses supremos y que éstos son alcanzables. Por otra parte, diagnostica el fracaso de la tarea precedente y la urgente necesidad de una crítica que prepare el camino para lograr lo que hasta el momento no se ha logrado, esto es, alcanzar dichos intereses. En estos elementos, como he propuesto antes, se encuentra el impulso y la orientación general de la tarea que se impone el pensador. Ahora bien, ¿cómo realizar esa tarea? Kant comienza por proponer que la crítica sólo puede alcanzar éxito en virtud de un cambio de método, practicado ya antes con buenos resultados en la matemática y la ciencia natural, pero no aplicado aún en la metafísica. Se trata de suponer que los objetos deben conformarse a nuestro conocimiento, en vez de ser nuestro conocimiento regido por los objetos mismos (7). Este cambio o «giro copernicano» puede hacerse como un ensayo, como un intento por una vez, pero la verdad es que desde ya es posible afirmar su eficacia, dice el pensador, puesto que elimina todas las obscuridades y contradicciones metafísicas precedentes (8). De hecho, sostiene Kant, el cambio de método en la metafísica constituye la tarea de la crítica de la razón pura especulativa (9). Kant realiza pues la crítica de la razón pura especulativa para poner término a los errores del pasado respecto de los intereses de la razón. Sin embargo, lo cierto es que las conclusiones de dicha crítica, en palabras del propio Kant, «quedan lejos de los grandes objetivos a los que en realidad se encaminaba todo el esfuerzo de la razón pura». No hay duda de que esas conclusiones resultan de importancia positiva respecto del problema de qué podemos saber teoréticamente, es decir, de las ciencias. Pero tratándose de saber, dice el pensador, «queda al menos decidido con seguridad que él no puede sernos jamás concedido en lo que a tales objetivos supremos se refiere» (10). Podría pensarse, según esto, que en su primera crítica Kant no avanza un paso en dirección a los intereses supremos de la razón. Pero esto no sería más que una apariencia engañosa. En efecto, por una parte Kant supera los errores de la antigua metafísica al delimitar claramente aquello que la razón especulativa puede conocer, esto es, los fenómenos. Pero por otra parte, tanto o más importante que lo anterior, se preocupa de dejar a salvo la posibilidad no ya de saber de la libertad, sino de poderla pensar sin contradicción. Es esta posibilidad la que le permitirá más adelante, en la crítica de la razón práctica, intentar la demostración de la realidad de la libertad en otro orden cognoscitivo y como consecuencia de tal demostración, postular la realidad objetiva de la inmortalidad del alma y la existencia de Dios. En la presente obra crítica, trato precisamente del intento kantiano por demostrar la realidad de la libertad. Kant propone la existencia de un orden cognoscitivo práctico, definido precisamente como uno en el que opera la libertad (11). El problema se plantea como la demostración de la realidad de la ley moral, poniendo a la base de ésta el concepto de la libertad. La realidad de la ley moral, dice Kant, proporciona un hecho que anuncia y determina positivamente un mundo puro del entendimiento y con ello, confiere a la causalidad por libertad realidad objetiva (12). Entonces, en virtud de
Anteprima della tesi: La moral Kantiana: Estudio Crítico., Pagina 2

Preview dalla tesi:

La moral Kantiana: Estudio Crítico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francisco A. Velasco Montt
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1991-92
  Università: P.Universidad Católica de Chile
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Vergara Roberto
  Lingua: Spagnolo
  Num. pagine: 96

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

contradicción
filosofia
hecho de la razón
intereses de la razón
kant
ragion pura
ragione
razón pura
uso práctico de la razón

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi