Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Alle origini della democrazia cosmopolitica: kant ed il problema della pace perpetua

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap. I – L’aspirazione alla pace: il progetto kantiano 10 ‘filosofico’, il tentativo di estendere la sua critica filosofica alla sfera dei rapporti internazionali: Kant, in questo modo, intende precisare al lettore che il suo interesse principale non è tanto quello di presentare una proposta giuridico-politica ai principi ed agli Stati d’Europa, quanto quello di mettere a punto una teoria volta a trovare una soluzione al problema della pace 15 . Kant era stato profondamente colpito dalla stipula del trattato di Basilea, con il quale nel gennaio 1795 il governo prussiano aveva sospeso la guerra con la Francia; Kant condannava inoltre la modalità del trattato, ritenendola illegittima, in quanto non si trattava di ottenere la pace, ma soltanto una “sospensione delle ostilità”: il nuovo clima politico lo portò ad esternare le sue idee rivoluzionarie relative in primis ad una revisione del diritto internazionale, e, in secondo luogo, alle condizioni necessarie all’instaurazione di una pace duratura. Il trattato di Basilea però implicava anche conseguenze che Kant ripudiò immediatamente, prima tra tutte la spartizione della Polonia ad opera del governo Prussiano; negli anni della Rivoluzione francese, l’eco di quegli avvenimenti non poteva non influenzare la riflessione kantiana, già orientata contro “ogni forma di dispotismo, fosse esso del principe o del popolo” 16 . Nonostante la capillare diffusione per tutto il diciannovesimo secolo, soprattutto in edizioni in lingua inglese, il saggio è stato interpretato in maniere contraddittorie, estrapolando visioni del tutto estranee agli intenti kantiani, come per il presunto pacifismo ( mentre Kant auspica espressamente la creazione di milizie cittadine a scopi difensivi); già il titolo originale, Zum ewigen frieden, si presta infatti a diverse possibili 15 Paolo SERRERI (a cura di) – La coscienza della pace, Napoli, CUEN, 1994, pp.177-178 16 Gioele SOLARI – La formazione storica e filosofica dello stato moderno, a cura di Luigi Firpo, Napoli, Guida Editori, 1992, p.105

Anteprima della Tesi di Sara Maccari

Anteprima della tesi: Alle origini della democrazia cosmopolitica: kant ed il problema della pace perpetua, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Sara Maccari Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8133 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.