Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Knowledge Management: ripensare l'impresa come piattaforma di conoscenze

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per quanto riguarda gli obiettivi, vengono individuati i diversi ambiti aziendali in cui le soluzioni di Knowledge Management possono trovare applicazione e vengono inoltre descritte le aree funzionali in cui si suddivide l’attività della gestione della conoscenza. L’obiettivo principale del Knowledge Management è quello di far collaborare insieme su base paritaria la tecnologia con la cultura e i processi aziendali, utilizzando la prima come veicolo per gestire per far arrivare le informazioni e le competenze dell’intera azienda ai knowledge worker. I principi di base della knowledge-based organization possono invece essere ricondotti a tre: la fiducia, la learning organization ed il tempo per pensare. La prima costituisce il catalizzatore delle relazioni interpersonali e della relazione esistente tra le risorse umane e l’organizzazione. In altri termini, non solo all’interno del personale si deve creare un clima di collaborazione che faciliti la condivisione di conoscenze, ma anche a monte deve essere promossa una motivazione e quindi una fiducia verso gli obiettivi, la mission e le prospettive dell’impresa. La learning organization definisce il principio sulla base del quale l’impresa basata sulla conoscenza è in grado di apprendere sia dall’interno, sia dall’esterno, valorizzando al massimo il capitale umano. Infine, il tempo per pensare costituisce per la knowledge-based organization un elemento prezioso che deve essere “creato” all’interno della giornata lavorativa. Solo attraverso il pensiero e la riflessione è possibile infatti generare conoscenza ed attivare la creatività insita in ogni individuo. La seconda parte del quarto capitolo è dedicata invece ad una approfondita analisi delle fasi più importanti in cui si articola l’attività di Knowledge Management: si parte con la mappatura delle basi di conoscenza che individua l’indagine della piattaforma di conoscenza di cui dispone un’organizzazione; si prosegue con la fase della creazione ed aggiornamento della conoscenza, la quale viene ulteriormente suddivisa nelle attività di ampliamento della conoscenza posseduta dai singoli, nella condivisione delle conoscenze tacite, nella giustificazione dei concetti, nell’identificazione di un modus operandi e di un tessuto cognitivo dell’impresa. La terza fase è quella della memorizzazione e della disponibilità delle conoscenze che prevede la predisposizione degli strumenti per archiviare e quindi rendere disponibile e sfruttabile la conoscenza nei vari punti dell’impresa. Da ciò si passa alla fase della diffusione delle conoscenze e quindi al loro sfruttamento.

Anteprima della Tesi di Silvia Cantamessa

Anteprima della tesi: Knowledge Management: ripensare l'impresa come piattaforma di conoscenze, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Cantamessa Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8253 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.