Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla scrittura alle immagini. Porte aperte: il romanzo di L. Sciascia e il film di G. Amelio.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 categorie spazio-temporali e punti di vista. 2 Caratteristica di questa struttura comune è anche la doppia prospettiva temporale che rende possibile la distinzione tra tempo della storia e tempo del racconto: story e plot. La pratica dell'adattamento offre, in ogni caso, l'occasione di un interessante confronto tra linguaggi diversi come quello verbale, sonoro, visivo ecc., ma tra i quali esiste comunque una certa "porosità dei codici", ovvero una sorta di naturale corrispondenza tra i singoli elementi espressivi. Ad esempio l'aggettivo "grave" può essere trasposto con un suono che abbia un tono molto basso, con un colore scuro o un'immagine costruita in modo tale da comunicare pesantezza e oppressione. Anche polarità come "sciolto" e "legato", "libero" e "costretto" hanno una fluida corrispondenza in immagini che riproducano tali sensazioni 3 . Va infine notata la fatale circolarità delle influenze, l'interscambio e l'effetto rembound, ovvero di rimbalzo, che avviene tra l'uno e l'altro linguaggio. Effetto riscontrabile, ad esempio, nel legame che c'è tra il romanzo naturalista e i primi film realisti e neorealisti, o, viceversa, nell'influenza, meno specifica ma costante, che esercita il ritmo incalzante del cinema d'azione sulla letteratura seriale di tipo commerciale molto in voga in America e, ultimamente, anche in Europa. Tutto ciò non può che confermare l'idea di sostanziale traducibilità tra i linguaggi artistici, che era invece stata posta in dubbio all'inizio di questa premessa. Chiarito questo punto, passiamo ora alla discussione delle modalità necessarie e possibili per portare un testo letterario sul grande schermo. La lettura di un romanzo allo scopo della trascodificazione filmica comporta una serie di competenze analitiche: quella dei caratteri, delle psicologie e delle ideologie. La grande differenza tra il libro e la sceneggiatura cinematografica risiede nel fatto che mentre lo scrittore con la parola in sé e per sé può dar vita ad un personaggio o ad un ambiente, lo sceneggiatore per renderli verosimili e "visibili" deve descriverli fino 2 A. Canziani, Film e romanzo, in Letteratura e cinema: la trasposizione, Forlì, Clueb, 1995. 3 Ibidem.

Anteprima della Tesi di Clementina Savino

Anteprima della tesi: Dalla scrittura alle immagini. Porte aperte: il romanzo di L. Sciascia e il film di G. Amelio., Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Clementina Savino Contatta »

Composta da 145 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7662 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.