Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli immigrati e il mercato del lavoro in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 La popolazione residente censita risulta inferiore alla popola- zione calcolata sulla base dei dati anagrafici all’1.1.2001 di 1.538.449 unità (-2,7%). La popolazione anagrafica ammonta a 57.844.017. Tale diffe- renza è stata rilevata anche in occasione dei precedenti censimen- ti 5 e dipende da una serie di fattori: da una parte la possibile sot- tostima del censimento che può avere interessato, in particolare, alcuni gruppi di popolazione particolarmente mobili sul territorio o non pienamente disponibili alla rilevazione (come ad esempio gli stranieri); dall’altra lo stato non sempre soddisfacente delle anagrafi comunali. Per quanto riguarda la soluzione di quest’ultimo problema dovrà provvedere il processo di revisione anagrafica, conseguente al confronto tra i dati censuari e quelli anagrafici. 5 La popolazione censita era inferiore rispetto alla popolazione angrafica di 583.444 unità nel 1981 e di 968.132 unità nel 1991.

Anteprima della Tesi di Monica Silvina Potenziani

Anteprima della tesi: Gli immigrati e il mercato del lavoro in Italia, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Monica Silvina Potenziani Contatta »

Composta da 272 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 16723 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.