Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gilles Deleuze e l'eterno ritorno di F. Nietzsche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Negli anni Sessanta il dibattito in Francia sul pensiero di F. Nietzsche è contrassegnato da una serie di inziative culturali e dalla pubblicazione di opere che per numero e importanza favoriscono una vera e propria Nietzsche Renaissance 3 . Il nuovo fervore è stimolato, oltre che dalla già citata pubblicazione dell’opera deleuziana avvenuta nel 1962, da un convegno svoltosi a Royaumont due anni più tardi e la cui organizzazione fu affidata proprio all’autore francese 4 . Vi parteciparono, tra gli altri, importanti studiosi come, ad esempio, M. Foucault, G. Vattimo, P. Klossowski, K. Löwith, e G. Colli e M. Montinari, i due studiosi italiani che, com’è noto, progettarono ed avviarono l’edizione critica delle opere nietzschiane e che presentarono per la prima volta la loro ricerca in questa sede. G. Deleuze concluse i lavori con una relazione 5 sulla volontà di potenza e l’eterno ritorno, concetti di peculiare importanza per la speculazione del filosofo, aumentando la notorietà del relatore presso gli ambienti accademici francesi. Il momento di grande interesse per la critica del pensatore tedesco proseguirà con la pubblicazione delle Oeuvres Philosophiques complètes basata sui testi sistemati da Colli e Montinari, la cui direzione è affidata nuovamente a G. Deleuze (questa volta con la collaborazione di Maurice de Gandillac), e nel 1967 comparirà il primo volume de La Gaia Scienza, tradotto da P. Klossowski, con una prefazione 6 scritta insieme a M. Foucault. 3 Cfr. G. Vattimo, Introduzione a Nietzsche, Laterza, Roma-Bari 1985, pag.146. 4 Cfr. G. Deleuze, Divenire molteplice: Nietzsche, Foucault ed altri intercessori, a cura di U. Fadini, Ombre Corte, Verona 1996, pag. 78. 5 G. Deleuze, Conclusion. Sur la volonté de puissance et l’éternel retour, in AA.VV., Nietzsche. Cahiers de Royaumont, Philosophie, t. VI, Minuit, Paris 1967, pagg. 275-287; tr. it. C. A. Sitta, Sulla volontà di potenza e l’eterno ritorno, “Il Verri”, 39-40, 1972, pagg. 69-81. 6 G. Deleuze-M. Foucault, Introduction générale a F. Nietzsche, Œuvres Philosophiques complètes, tr. fr. P. Klossowski, Le Gai Savoir et fragments posthumes, t. 5, Gallimard, Paris 1967, pagg. I-IV.

Anteprima della Tesi di Luca De Nicola

Anteprima della tesi: Gilles Deleuze e l'eterno ritorno di F. Nietzsche, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luca De Nicola Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11097 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.