Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La 'relazione' come ente autonomo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Gli elementi che considererò far parte della relazione sono: - i soggetti cioè le persone che, in quanto tali, si muovono in un ambiente fisico e psicologico; - le dimensioni psicologiche, cioè gli stati mentali entro cui si muovono i soggetti; - l’energia, cioè la forza originaria che ‘spinge’ i soggetti in queste dimensioni. Inizierò l'analisi dalle dimensioni psicologiche e per far questo, nel vasto panorama delle neuroscienze, ho scelto di appoggiarmi alla neurobiologia evolutiva e funzionale ed alla neuropsicologia cognitiva, due filoni che condividono alcuni assunti di base e, di frequente, nelle loro discussioni e spiegazioni vi sono richiami vicendevoli. Questi due approcci si sono trovati spesso ad affrontare il problema di dover distinguere tra i diversi modi di funzionamento della mente, in particolar modo la neuropsicologia cognitiva che, riferendosi agli stati della mente, parla essenzialmente di: - inconsapevolezza; - coscienza; - consapevolezza. Questa distinzione non è, a tutt'oggi, così chiara e netta tant'è che a volte verrà usato il termine di ‘consapevolezza cosciente’ proprio a causa di questa con-fusione. Particolare rilievo sarà dato al concetto di coscienza che è quello tutt'ora più dibattuto e dal quale dipende in parte la migliore definizione degli altri due termini (Searle, 1998).

Anteprima della Tesi di Claudio Guzzon

Anteprima della tesi: La 'relazione' come ente autonomo, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Claudio Guzzon Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3541 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.