Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli effetti del Relationship Banking nelle Banche di Credito Cooperativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Stabilità, intensità ed esclusività della relazione di clientela nelle Banche di Credito Cooperativo 0 5 10 15 20 Prima banca Seconda banca Terza banca durata media del rapporto Tot a l e Cl i ent e BCC di cui Soci o La durata media del rapporto tra la BCC ed il cliente-socio (stabilità) si rivela più alta che nelle altre banche (18,15 anni contro 14,87 anni). Il semplice cliente, invece, non si distingue per la stabilità del rapporto Invece, il numero medio di relazioni bancarie (misura inversa dell’intensità) è sostanzialmente allineato alla media, sia per il socio che per il semplice cliente BCC 100%414100%810100%1.709Totale 17%6920%16118%308Oltre 18%7618%14715%255Tre 29%12229%23229%496Due 36%14733%27038%650Una Di cui Soci BCCClienti BCCTotale

Anteprima della Tesi di Danilo Marozzi

Anteprima della tesi: Gli effetti del Relationship Banking nelle Banche di Credito Cooperativo, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Danilo Marozzi Contatta »

Composta da 269 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4121 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.