Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio sociale come strumento di comunicazione per l'impresa: limiti e opportunità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

questa direzione in quanto ritiengono che i costi che sosterranno per attuare comportamenti socialmente responsabili saranno comunque inferiori a quelli che deriverebbero dalla perdita di legittimazione sociale. Perciò, se l’obiettivo è la legittimazione sociale, diventa importante comprendere quali sono i soggetti che la determinano, al fine di stabilire quali devono essere i contenuti di questi programmi e verso chi l’impresa deve essere responsabile. Una risposta a queste domande arriva, negli anni ’80, con la nascita della teoria degli stakeholder. 1.2.3. Visione basata sugli stakeholder La teoria degli stakeholder formulata da Freeman 15 nel 1984, individua verso chi l’impresa deve essere responsabile e si pone come punto di partenza per le riflessioni attraverso cui questa perde od ottiene la propria legittimazione sociale. ⇔ Gli stakeholder primari, ovvero gli stakeholder in senso stretto, sono tutti quegli individui e gruppi ben identificabili da cui l’impresa dipende per la sua sopravvivenza: azionisti, dipendenti, clienti, fornitori e agenzie governative chiave. In senso più ampio, tuttavia, stakeholder è ogni individuo ben identificabile che può influenzare o essere influenzato dall’attività dell’organizzazione in termini di prodotti, politiche e processi lavorativi. In questo più ampio significato, gruppi di interesse pubblico, movimenti di protesta, comunità locali, enti di governo, associazioni imprenditoriali, concorrenti, sindacati e la stampa sono tutti da considerare stakeholder⇐ 16 . Stakeholder sono dunque tutti quei soggetti, individuali o collettivi, che possono influenzare o sono influenzati dall’attività dell’impresa. La nozione viene poi ampliata da Clarkson 17 che identifica come stakeholder non solo i soggetti che hanno rapporti diretti con l’azienda ma anche quelli 15 R. E Freeman, Strategic management: a stakeholder approach, Boston, Pitman, 1984. 16 Ibidem. 17 M. Clarkson, A stakeholder framework for analzyng and evaluating corporate social performance, in ⇔ Academy of management review⇐ , vol.20, n.1, 1995.

Anteprima della Tesi di Marco Faenza

Anteprima della tesi: Il bilancio sociale come strumento di comunicazione per l'impresa: limiti e opportunità, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marco Faenza Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3360 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.