Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli di persistenza dei profitti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Bibliografia preciso rapporto di causa – effetto, poiché il comportamento discenderebbe dalla natura dell’assetto del settore, visto in una logica di equilibrio, e a sua volta determinerebbe il risultato economico conseguito dalle imprese. Un approccio di questo tipo resta legato agli schemi della concorrenza perfetta, infatti la possibilità di un diverso grado di controllo oligopolistico del mercato, può ammettere pluralità di comportamenti, ma, restando fermo l’obiettivo di massimizzazione del profitto di breve periodo in ambiente deterministico, ne è automatica la definizione. Così l’attenzione era rivolta agli elementi estremi della relazione, cioè la struttura e i risultati. 1.3 Evoluzioni successive La revisione della prima impostazione del paradigma “struttura – comportamenti – risultati” passa inizialmente per l’accentuazione del ruolo, in parte autonomo, del comportamento nella definizione dei risultati. È, comunque, significativo notare che il parziale sganciamento fra struttura e comportamento avviene attraverso l’individuazione di una libertà di scelta da parte dell’impresa (del suo staff manageriale) dell’obiettivo da perseguire. La sempre più diffusa separazione tra proprietà e controllo nell’impresa e la natura “politica” ed “istituzionale” della grande impresa, sono il fondamento della tesi che l’impresa possa

Anteprima della Tesi di Riccardo Chiaramonte

Anteprima della tesi: Modelli di persistenza dei profitti, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Riccardo Chiaramonte Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 898 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.