Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strumenti ''ibridi'' partecipativi: profili tipologici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE -3- La locuzione “strumenti ibridi”- utilizzabile, come vedremo, per inquadrare in una categoria dogmatica la ricca e variegata tipologia di titoli con caratteristiche intermedie tra “l’azione” e l’ “obbligazione” - non è nostra, ma è stata importata dalla letteratura di quegli ordinamenti in cui più ampia è la diffusione di queste forme di strumenti finanziari (hybrid securities, hybrid Finanzierungsinstrumente, valeurs mobili�res hybrides) 2 . international markets for debt and equity are becoming less distinct. It is in these new areas that hybrid securities are beginning to assume a more important role”: p. 2), con specifico riferimento con l’esperienza statunitense v. già HANSEN, Hybrid securities: a study of securities which combine characteristics of both stocks and bonds, in New York University Law Quarterly Review, 1935-1936, p. 407 ss., e più di recente, cfr., tra gli altri, KLEIN-COFFEE JR., Business organization and Finance, 6 ed., Westbury New York, 1996, p. 225; HAMILTON, The law of corporations, 3. ed., Westbury. New York, p. 13, nota 2; Nella letteratura tedesca v. da ultimo, K. SCHMIDT, Gesellschaftsrecht, 3. ed., Klon usw., 1997, p. 786 ss. ; LUTTERMAN, Kapital und Genu�rechte, Tubingen, 1998, p. 23; con riguardo, infine alla realtà francese ed inglese, ed a titolo meramente esemplicativo, BONNEAU, La diversification des valeurs mobili�res: ses implications en droit des soci�t�s, in Revue trim. Droit comm. Et droit �conom., 1988, p. 598 ss, il quale parla di «dèclin de la distinction classique» tra «action» e «obligation», GOWER, Principles of modern company law, 5. ed., London, 1992, p. 357 ; BIRDS- FERRAN-VILLIERS-BOYLE (Editors), Boyle&Birds� Company law, 3 ed., Bristol, 1995, p. 209. 2 E v., innanzitutto, Mc CORMICK-CREAMER, Hybrid Corporate Securities: International Legal Aspects, cit., ove la precisazione che “a hybrid securities is so called because it combines some features of a debt security with some feature of an equity security” (p.2); di hybrid securities parla anche Van RYN, Securities and Securities Holders, cit., p. 66. Sebbene con significati non sempre perfettamente coincidenti, l’impiego della locuzione “strumenti ibridi”, per indicare la realtà oggetto in esame, si ritrova nella letteratura di diversi paesi: così con riferimento alla realtà statunitense, v., già negli anni trenta, HANSEN, Hybrid securities: a study of securities which combine characteristics of both stocks and bonds, cit., p. 407 (“It is in the intermediate zone between stocks and bonds that the �Hybrid Securities� is found - a security which represents an attempt to encompass the advantages of both classifications�), cui adde, più recentemente, HENN-ALEXANDER, Laws of Corporations, 3. ed., St. Paul., Minn., 1983, p. 409 ss.; HAMILTON, op. cit., p. 128 (Corporations may created mixed or �hybrid� securities which have some of the characteristics of debt and some of equity”); nella letteratura tedesca la locuzione Finanzierungsinstruments si ritrova ad esempio, in LUTTERMAN, op. cit., p. 1; THIELE, Das Eigenkapital im handelsrechtlichen Jahresabschlu�, Dusseldorf, 1998, p. 225 ss.; di “formes hybrides de valeurs mobili�res” parla BONNEAU, La diversification des valeurs mobili�res: ses implications en droit des soci�t�s, cit. p. 538.

Anteprima della Tesi di Francesco Dagnino

Anteprima della tesi: Strumenti ''ibridi'' partecipativi: profili tipologici, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Dagnino Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7593 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 30 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.