Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impossibilità del negativo. Il problema del nichilismo in Fedor M. Dostoevskij

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 metafisica e di forte pragmatismo, che spinge il protagonista ad accentuare il momento dell’azione, la necessità di “far piazza pulita” 7 . E’ un atteggiamento che proprio in quanto mirante ad un’estrema efficacia dell’agire, lascia intuire un orientamento positivistico, scientista. Stesso atteggiamento positivista che Bazarov mostra verso l’arte vista come vacuo momento espressivo di sentimenti individuali improduttivi per i metodi e gli scopi scientifici. “Un discreto chimico è venti volte più utile di qualsiasi poeta” 8 , afferma. Seguendo coerentemente questi propositi Bazarov finisce però con il raggiungere le secche della ragione. Ci illumina su questo punto Vercellone: “Questa sorta di rigida corazza ideologica e morale non regge tuttavia dinanzi agli urti della realtà. (…) la seconda parte del romanzo costituisce il contraltare della prima; essa sembra rivelare che – agli occhi di Turgenev – il conflitto tra il radicalismo ideologico e la natura umana non può che condurre alla vittoria della seconda” 9 . Bazarov e, in misura maggiore, il suo amico Arkadij trovano nell’amore vissuto quella forza sconosciuta alle loro idee “materialistiche e antiromantiche a proposito del rapporto tra i sessi.” 10 I passi dei due amici si allontanano, ma le rispettive vite non sono destinate a concludersi allo stesso modo. Arkadij liberatosi della “corazza ideologica”, può riprendere contatto con un mondo fatto di tradizioni solide, di lavoro e di amore. “Bazarov consuma la sua antiromantica aspra energia virile in una contraddittoria passione infelice per una donna che è il frutto suntuoso di tutta quella raffinata e oziosa cultura che 7 Ivi, pag. 58 8 Ivi, pag. 30 9 Vercellone, Federico, op. cit., pag. 46 10 Ibidem

Anteprima della Tesi di Antonio Spinelli

Anteprima della tesi: L'impossibilità del negativo. Il problema del nichilismo in Fedor M. Dostoevskij, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonio Spinelli Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7063 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.