Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impossibilità del negativo. Il problema del nichilismo in Fedor M. Dostoevskij

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 egli assolutamente denega. E’ questo che, colpendo alla radice il suo sconfinato orgoglio intellettuale, gli fiacca la volontà di vita prima ancora che la morte, con la casualità necessaria d’un fato tragico, lo colga.” 11 Sarebbe qui opportuno concludere questa breve analisi del romanzo di Turgenev facendo riferimento alle tracce di significati più profondi, che l’autore ha lasciato dentro l’opera. Non sembra sufficiente, infatti, fermarsi alla superficie dove basterebbe seguire gli sviluppi più o meno coerenti del vissuto di Bazarov nella sua morte. Vittorio Strada ha individuato nel “pessimismo pascaliano- schopenhaueriano dell’autore” il reale sostrato della visione del mondo di Turgenev: “Il nichilismo rivoluzionario di Bazarov è più che politico e le condizioni storiche della Russia di allora non costituiscono la causa sufficiente dell’inapplicabilità concreta del suo estremismo etico- intellettuale, che si colora del pessimismo pascaliano- schopenaueriano dell’autore.” 12 Il termine “nichilismo” non basta a spiegare totalmente né il personaggio Bazarov, né tantomeno il pensiero di Turgenev. Rimandiamo allo scritto di Strada per l’approfondimento dell’influenza di Pascal e di Schopenhauer su Turgenev nel delineare la figura di Bazarov e tutta la struttura di Padri e Figli. Basta sottolineare come “l’elemento pascaliano, spogliato del suo significato religioso, come doveva essere necessariamente per entrare nella concezione di Bazarov, viene assoggettato a una diversa intuizione del mondo, materialistica- schopenhaueriana”. 13 “La 'rapacità' di Bazarov (…) è anche la sua solitudine 11 Strada, Vittorio, op. cit., pag. 41 12 Ivi, pag. 42 13 Ivi, pag. 39

Anteprima della Tesi di Antonio Spinelli

Anteprima della tesi: L'impossibilità del negativo. Il problema del nichilismo in Fedor M. Dostoevskij, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonio Spinelli Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7063 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.