Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi degli aspetti tecnici e comunicativi dello spamming sulla base di informazione documentaria e di test effettuati in rete

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. Definizione 6 definiscono solo un aspetto del fenomeno, altre sono solo troppo vaghe. Ho cercato di trovare una definizione che identificasse con precisione il fenomeno, ma abbastanza generica per poter essere usata senza che gli spammer possano aggirarla facilmente. Il dizionario inglese Merriam-Webster, nella sua versione web OnLine, fa risalire il termine al 1994 ed etimologicamente indica l’origine ad uno sketch dei Monty Python2. La definizione è questa: «spam (sostantivo): e-mail non sollecitato solitamente commerciale spedito a un grande numero di indirizzi.»3 Come vedremo, la definizione che adotterò sarà abbastanza simile. 2.1. Alcune definizioni Ho iniziato la mia ricerca dal Jargon File, il popolare dizionario degli hacker4 curato da Eric Raymond. Questa la definizione completa: «Spam/spammare: [1] mandare in tilt un programma inserendo un’eccessiva quantità di dati in un buffer di dimensione fissa; [2] inondare un gruppo di discussione con messaggi irrilevanti o inappropriati. Si può fare con messaggi preparati per l’occasione (per esempio chiedendo “Cosa ne pensate dell’aborto?” in soc.women). Spesso viene fatto in cross-posting. Ciò coincide con comportamento del troll, termine più specifico che sta diventando più comune; [3] spedire molti messaggi identici o quasi identici separatamente a un gran numero di gruppi di discussione Usenet. Più precisamente, questo viene detto ECP, Excessive Cross- Posting; [4] bombardare un gruppo di discussione con copie multiple di un messaggio. Più precisamente, questo viene detto EMP, Excessive Multi-Posting; [5] spedire una gran massa di messaggi non richiesti identici o quasi identici, specialmente contenenti pubblicità. Il termine viene usato specialmente quando gli indirizzi e-mail sono 2 Monty Python : popolare gruppo comico di registi e attori inglesi. 3 Merriam-Webster, http://www.m-w.com/dictionary.htm (consultato il 23 agosto 2002). Versione originale nell’allegato 12.1. 4 Hacker: secondo il Jargon File: uno che ami programmare, e a cui piaccia essere bravo a farlo.

Anteprima della Tesi di Marco Fare

Anteprima della tesi: Analisi degli aspetti tecnici e comunicativi dello spamming sulla base di informazione documentaria e di test effettuati in rete, Pagina 6

Tesi di Laurea

Autore: Marco Fare Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 523 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.