Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Internet e la costruzione dell'immagine del divo: il caso dei cantanti e gruppi musicali on line

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Nel 1934, Mead 7 , basandosi sulle intuizioni di James e Cooley, sviluppò la teoria sull’origine sociale del sé. Secondo questa teoria il sé si forma nel corso dell’interazione con gli altri appartenenti allo stesso gruppo o alla stessa comunità di cui l’individuo stesso fa parte. Attraverso l’interiorizzazione delle risposte, socialmente condivise, che i nostri atteggiamenti suscitano negli altri, riusciamo a ricostruire la nostra identità. Due concetti sono fondamentali nella teoria di Mead: quelli di “atteggiamento “ e “gesto”. Si può definire l’atteggiamento come un’azione che, attraverso il riconoscimento degli altri e le dovute risposte, acquista un significato proprio. Il gesto, invece, è inteso come un simbolo significante, quando suscita uguali risposte a quelle che susciterebbe alle persone a cui è rivolto. E’ fondamentale osservare i gesti e gli atteggiamenti per studiare il modo interiore e soggettivo e il sé come espressione del mondo. Un individuo giunge, infatti, alla conoscenza di sé attraverso l’interiorizzazione di gesti e atteggiamenti. Un altro studioso, Goffman 8 intendeva il sé come un prodotto sociale derivato dalle risposte degli altri, pur rimanendo un’entità autonoma. Usando una metafora drammatica, Goffman affermava che l’individuo si mostra contemporaneamente come attore e personaggio. Come attore esprime la propria identità personale, mentre come personaggio esprime un’identità "gruppale", una proiezione dell’immagine di sé nella società in cui si vive. Secondo quest’autore, il sé è frutto della costruzione sociale, determinata dalle attese di un ruolo che viene strutturato dall'ambiente in cui le persone vivono. 7 Mead G.H., Mente, Sé e società, Giunti-Barbera, Firenze 1966 8 Goffman E., The Presentation of Self in Everyday Life, Doubleday Anchor Books, New York, 1959

Anteprima della Tesi di Tania Portesani

Anteprima della tesi: Internet e la costruzione dell'immagine del divo: il caso dei cantanti e gruppi musicali on line, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Tania Portesani Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3462 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.