Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le strategie di sviluppo della marca commerciale in Europa: il caso di Coop Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

IX ingenerato nell’Autore. Innanzitutto, il primo interrogativo: ”ma che prodotti sono?”. E’ la prima domanda dell’uomo della strada. Pur osservando la marca dell’insegna, spesso ci si può chiedere chi produce determinati beni e quale sia il contenuto standard qualitativo. La seconda domanda è “perché un consumatore dovrebbe comprare un prodotto di questo tipo invece di un prodotto di marca?”, ma ci si è accorti che le cose iniziavano a quadrare quando, anche solo manipolando fisicamente l’oggetto nell’attività d’acquisto, ci si rende conto del prezzo inferiore. L’uomo della strada comincia ad essere contento. Fatte le dovute considerazioni, l’uomo medio inizia a fare i suoi confronti e a pensare al “valore effettivo” che può avere questo prodotto rispetto al prezzo e rispetto ad altri prodotti concorrenti; si pensa alla qualità e al value-for-money. Ad un certo punto, però, all’uomo della strada si sostituisce l’uomo marketing, che inizia a fare i suoi ragionamenti, speculando su rapporto marca-insegna-prodotto, le dimensioni della qualità, sui rapporti da imprese produttrici e distributori e tutte le tematiche che tanto sono amate e considerate da chi si appassiona al marketing, ed in particolare all’accoppiata marketing distributivo/trade marketing. In questo lavoro, quindi, può essere riconosciuto il portato di tutti e due gli aspetti. Si cercherà di seguire uno schema piuttosto logico e lineare, che ricalchi un ragionamento che parta da premesse e arriva delle finalità. In particolare, si cercherà di analizzare prima di tutto cosa sono i prodotti “di marca” e come costruiscono la loro forza (il vantaggio competitivo) nel settore in cui operano, osservare come il consumatore orienti la propria scelta e introducendo cosi il tema dei prodotti del distributore, che sono l’esatta antitesi (almeno all’apparenza) di un prodotto di marca. In seguito la domanda che è

Anteprima della Tesi di Nicola Giglietto

Anteprima della tesi: Le strategie di sviluppo della marca commerciale in Europa: il caso di Coop Italia, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Giglietto Contatta »

Composta da 214 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6211 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.