Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La guerra italiana nei documentari del Luce 1940-1943

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

l’informazione sollecitata e la propria ricerca 8 . Questo metodo di studio si dirama su vari livelli: « individuazione di strutture informative in fonti già note dagli storici; di nuove strutture informative in fonti già note; di nuove fonti a cui rivolgere nuove domande per ritrovarvi nuove strutture informative. Tutto il procedimento è riconducibile a un incessante meccanismo di trasformazione di fonti potenziali in fonti effettive » 9 . Per rendere effettive le nuove fonti è spesso necessario sollecitarle attraverso domande che non possono nascere esclusivamente dall’interno dello statuto scientifico della storia. Di qui la grande importanza attribuita alla mediazione di percorsi interdisciplinari, in particolare quelli interni alla semiologia e all’iconologia. Ma la portata più largamente innovativa del procedimento indicato da Topolski è legata alla distinzione, all’interno della struttura informativa, tra il suo contenuto (struttura informativa 1) e il nesso che si stabilisce tra lo storico e la fonte (struttura informativa 2). L’emergere di questo secondo elemento, infatti, annullando ogni barriera tra soggetto ed oggetto della conoscenza storica, delinea quasi un tipo ideale di ricerca fondato non più sul binomio tradizionale (lo storico e le fonti) ma su un trinomio ( lo storico, le fonti, il loro rapporto reciproco) i cui termini si pongono su un piano di assoluta parità 10 . Affinchè uno storico possa rompere la staticità di una fonte è necessario che si sia dotato di un principio di organizzazione tale da stabilire quella relazione reciproca con il soggetto della ricerca che permetta il momento dell’interpretazione, « atto nel quale la risonanza emotiva instauratasi tra lo storico e la fonte viene illuminata dal suo progetto intellettuale, dalle chiavi di lettura che lo storico utilizza attingendo al complesso delle proprie ipotesi di 8 G. De Luna, op. cit., pag. 25 9 Ibidem 10 Ivi, pag. 28

Anteprima della Tesi di Luigi Passarelli

Anteprima della tesi: La guerra italiana nei documentari del Luce 1940-1943, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luigi Passarelli Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3941 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.