Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili evolutivi della valutazione e della rappresentazione dei crediti nei conti e nel bilancio delle banche. Aspetti normativi, regolamentazione di Basilea e principi contabili internazionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

del rischio di credito facciano parte di un progetto, integrato in un insieme di processi, che risulti coerente con la struttura specifica della banca, compreso e condiviso all’interno dagli addetti dell’area crediti ma anche dal top management e dal Consiglio di Amministrazione, supportato da strutture organizzative, risorse umane e sistemi informativi adeguati. Come afferma giustamente Profumo, “il Credit risk management non è soltanto un insieme di modelli e strumenti nuovi. E’ più propriamente un approccio globale alla gestione della banca 5 ”. Per questo motivo ancor prima di pensare all’innovazione degli strumenti, all’implementazione dei modelli, alla nuova pianificazione dei presidi organizzativi, si rende necessario un radicale mutamento nella cultura e nel modo di fare banca. Si tratta con ogni probabilità dell’intervento più delicato e dal quale dipendono le sorti dell’intero sistema di Credit risk management: “alle carenze di credit culture non è possibile ovviare solo con politiche e procedure ben scritte 6 ”, né è pensabile un approccio di tipo “top-down” con ordini impartiti dall’alto che corrono il rischio di essere rifiutati dalla struttura; una strada da seguire, non è detto sia la più agevole, potrebbe essere quella che passa attraverso la condivisione e la partecipazione dei responsabili alle fasi di individuazione degli obiettivi da perseguire e di progettazione delle caratteristiche del sistema, in funzione degli stessi: questa scelta richiede che vengano preliminarmente definiti i ruoli e le competenze di ciascuno, per evitare sovrapposizioni e altre inefficienze legate alle capacità non adeguatamente sfruttate o erroneamente allocate. 5 PROFUMO A., Riorganizzazione e gestione del portafoglio crediti nell’esperienza di una grande banca, in Bancaria, n. 2, 2000, pag. 18. 6 D’AURIA C., GAETANO A., PASTORE F., Profili evolutivi del credit risk management nelle banche italiane, op. cit., pag. 48.

Anteprima della Tesi di Andrea Cappelli

Anteprima della tesi: Profili evolutivi della valutazione e della rappresentazione dei crediti nei conti e nel bilancio delle banche. Aspetti normativi, regolamentazione di Basilea e principi contabili internazionali, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Cappelli Contatta »

Composta da 315 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5049 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.