Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Carta di Nizza e i rapporti di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

del 2000, dalla decisione di elaborarla, presa a Colonia nel giugno del 1999, su iniziativa della presidenza di turno tedesca. Non tutto ha però inizio a Colonia, nonostante fossero state molte le ragioni, legate in prevalenza ai contenuti economici dell’integrazione europea, per le quali non si era voluto compiere prima questo passo. Non bisogna dimenticare, infatti, il graduale inserimento dei diritti fondamentali tra i principi generali dell’ordinamento comunitario ad opera della Corte di Giustizia delle Comunità Europee e a partire poi dalla seconda metà degli anni ottanta, l’evidenza assunta dagli stessi nei Trattati europei: con il preambolo dell’Atto Unico Europeo, dove gli Stati membri si dicono “decisi a promuovere insieme la democrazia basandosi sui diritti fondamentali”; negli articoli 6 e 7 del testo consolidato del Trattato sull’Unione Europea, che riaffermano quei diritti e prevedono sanzioni per gli Stati che li violino. Lo stesso articolo 6 richiama, quali fonti principali dei diritti, la Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) e le tradizioni comuni degli Stati membri. Non bisogna tralasciare alcuni fondamentali momenti della vita comunitaria nel campo dei diritti sociali, quali la Carta Sociale Europea e la Carta Comunitaria dei Diritti Sociali Fondamentali dei Lavoratori. A Colonia – come detto in precedenza – si è presa la decisione di elaborare la Carta, coscienti del fatto che la tutela dei diritti fondamentali, senza distinzioni tra diritti civili e politici o sociali ed economici, deve costituire la base per il futuro dell’Unione Europea. Un documento, una dichiarazione che ha per riferimento la persona umana

Anteprima della Tesi di Giovanni Luca Bertone

Anteprima della tesi: La Carta di Nizza e i rapporti di lavoro, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giovanni Luca Bertone Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5119 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.