Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Carta di Nizza e i rapporti di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

dei diritti fondamentali tra i principi generali dell’ordinamento comunitario viene ribadita dalla Corte, che si preoccupa anche di precisare che il giudizio sulla validità e legittimità degli atti emanati dalle istituzioni della Comunità deve essere effettuato alla luce del diritto comunitario allo scopo di preservarne “l’unità e l’efficacia”. Tra le altre pronunce della Corte che gettano le basi per la tutela dei diritti fondamentali ricordo: la sentenza Nold 6 , in cui la Corte afferma che i diritti fondamentali, pur protetti in quanto principi generali dell’ordinamento, non costituiscono però prerogative assolute, essendo sottoposti a limiti giustificati dagli obiettivi di interesse generale perseguiti dalla Comunità; il caso Gronan 7 , che rappresenta un esempio significativo della maestria della Corte, la quale allo scopo di evitare contrasti con la costituzione irlandese in tema d’aborto, arriva a definire quest’ultimo come un servizio ai sensi dell’art.50 (ex art.60) del Trattato CE. “Non si può negare che all’interno della CE i diritti fondamentali abbiano finito per ricevere tutta l’adeguata protezione attraverso il judical activism della Corte di Giustizia” 8 , ma il ruolo della Corte, oltre ad avere innegabili aspetti positivi, ha anche vincoli legati al suo modo di operare. Sul tema, Tiziano Treu 9 ha affermato che “il ruolo della Corte di Giustizia (…) ha tutti i vantaggi della progressività e della 6 Sentenza Nold, Kohlen und Baustoffgrosshaundlung/Commissione delle Comunità europee del 14 maggio 1974, causa 4/73, in Racc. 1974, p. 491. 7 Sentenza Gronan del 4 ottobre 1991, causa 159/90, in Racc.1991, p. 4684. 8 M. BIAGI – R. SALOMONE, “L’Europa sociale e il diritto del lavoro: il ruolo della “European Social Charter”, in Lav. Giur., 2000, p. 415. 9 T. TREU, “Diritti sociali europei: dove siamo”, in Lavoro e diritto, n.3, autunno 2000, p. 434.

Anteprima della Tesi di Giovanni Luca Bertone

Anteprima della tesi: La Carta di Nizza e i rapporti di lavoro, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giovanni Luca Bertone Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5130 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.