Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le trasformazioni culturali e strutturali de ''L'Unità''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 stessa di un giornale che fa politica attraverso l’informazione risultava perdente, sia sul piano strettamente commerciale, sia in particolar modo sul piano politico. Invece, ancora una volta, “L’Unità” ha saputo ricollocarsi sulla scena politica e nel panorama piuttosto omologato dell’informazione italiana è riuscita, con successo, a ritagliarsi uno spazio in cui poter interagire. Ma le domande poste rimangono intatte: “L’Unità” è un giornale che per definizione è giornale di opposizione? Può “L’Unità” ambire a concorrere nel mercato editoriale italiano? E ancora: può slegarsi definitivamente, non solo culturalmente ed ideologicamente, dal partito di riferimento? O meglio: la stampa di partito deve finire? E infine “L’Unità” può limitarsi ad essere un semplice quotidiano d’informazione o deve formare le coscienze civili e politiche? E se dev’essere un quotidiano d’informazione che guarda a sinistra, come resistere al colosso “La Repubblica” e ai piccoli incrociatori “Il Manifesto” e “Liberazione” mantenendo una propria differenziazione e conquistando nuove fette di lettori? Alle soglie del terzo millennio ci è apparso chiaro ormai che “L’Unità” miri a diventare un’attività editoriale vera e propria. Si muove quindi verso il mercato, mutando profondamente le ragioni della sua esistenza: ossia l’esser nato e l’essersi identificato in quanto giornale di partito con un pubblico ristretto e accomunato dalla stessa ideologia, un pubblico che, come vedremo, comperava “L’Unità” come voce, espressione delle tesi politiche del PCI, un pubblico che sapeva già cosa aspettarsi dal giornale. Per quasi trent’anni “L’Unità” si è rivolta a una platea che restò a lungo un mondo sociale a sé, chiuso ed autoreferenziale. Ma già negli anni settanta, la contestazione giovanile, la crisi economica e le conseguenti trasformazioni sociali della classe operaia cominciano ad erodere le ragioni dell’appartenenza al mondo comunista e “L’Unità” non comprende che le ragioni della sinistra non sono più tutte dentro al PCI né interpretabili più dalla sua sola voce. Il mercato protetto dei lettori militanti comincia proprio in quegli anni, che paradossalmente

Anteprima della Tesi di Luca Zanelli

Anteprima della tesi: Le trasformazioni culturali e strutturali de ''L'Unità'', Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luca Zanelli Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1136 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.