Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La presenza musulmana nel Friuli-Venezia Giulia: tra reminiscenza storica e nuova immigrazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 alle altre religioni 3 ; negli anni è così emersa la questione delle conseguenze giuridiche e pubbliche di questa nuova presenza, un dibattito ancora in corso inerente all’ambito del diritto di famiglia, alle questioni di genere e parità tra sessi, al ruolo dell’educazione religiosa nella scuola pubblica 4 . La questione della presenza musulmana a livello europeo è divenuta perciò sempre più attuale considerando l’incremento della presenza di cittadini musulmani nei singoli stati, in primis i figli dei primi immigrati che sono nati in Europa o quantomeno vi sono cresciuti - le cosiddette seconde generazioni – poi gli stessi immigrati che hanno acquisito la cittadinanza dopo il decorso del termine legale, infine gli stessi europei “autoctoni” che hanno abbracciato la fede islamica 5 . Si è così verificato un avvicinamento tra Europa ed Islam, una rinnovata prossimità per la quale dall’opposizione “Europa - Islam” si è passati alla situazione de “l’Islam in Europa”, spingendosi oltre ad un orizzonte in cui si potrebbe già considerare un “Islam d’Europa” 6 . È questa del resto la dimensione finora inedita di una prossimità storica legata ai trascorsi comuni nei quali il mondo europeo cristiano e quello arabo musulmano si sono confrontati dalle opposte rive del Mediterraneo; un passato i cui dati storici precisi sono molteplici, che forma una dimensione di opposizione-incontro tra le genti delle rive mediterranee, fra le quali si frappone una lente particolarmente predisposta all’ingrandimento dei momenti di scontro ed avara di “fuoco” verso quelli di relazione pacifica. Da parte europea soprattutto si è trattato di una visuale per la quale il musulmano “turco”, o “saraceno”, “moro” o “barbaresco”, coincise con una immagine totalmente legata alle scorrerie dei pirati maghrebini, legata agli scontri tra l’impero ottomano e la cristianità vittoriosa agli assalti di Vienna e riunita nella battaglia navale di Lepanto. Attualmente tali riferimenti metastorici vengono quindi spesso “rispolverati” ad uso strumentale nell’ambito delle polemiche sull’immigrazione; anche da questa visuale si evidenzia l’attualità della questione della presenza musulmana nelle società 3 Vedi, Dassetto, Felice, “Il nuovo islam europeo”, in Ferrari, Silvio, ( a cura di), “L’islam in Europa. Lo statuto giuridico delle comunità musulmane”, il Mulino, Bologna, 1996, pp. 13-28 4 Vedi, Ferrari, Silvio, “Musulmani in Italia. La condizione giuridica delle comunità islamiche”, il Mulino, Bologna, 2000 5 Vedi Allievi, Stefano, “I nuovi musulmani. I convertiti all’Islam”, Edizioni Lavoro, Roma, 1999 6 Vedi Ramadan, Tariq, “Essere musulmano europeo”, Oasi editrice, Troina 2002; Allievi, Stefano, “L’islam in Europa. Una svolta storica”, in “Il Mulino”, n2, 1996

Anteprima della Tesi di Andrea Vergani

Anteprima della tesi: La presenza musulmana nel Friuli-Venezia Giulia: tra reminiscenza storica e nuova immigrazione, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Vergani Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3508 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.