Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riqualificazione ed il restauro territoriale della Valle dei Laghi e della Valle di Cavedine (Trentino Occidentale)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 1. L�AREA DI STUDIO NEI SUOI PIU� SIGNIFICATIVI CARATTERI TERRITORIALI, AMBIENTALI ED INSEDIATIVI. 1.1 Geomorfologia e idrografia (vedi Tav.1 ALTIMETRICA - Tav.2 SINTESI GEOLOGICA - Tav.3 IDROGRAFIA) L�area di studio, amministrativamente suddivisa in otto comuni, sei dei quali (Terlago, Vezzano, Padergnone, Calavino, Lasino, Cavedine) sono compresi nel Comprensorio C5 Valle dell�Adige e due (Drena e Dro) nel comprensorio C9 Alto Garda e Ledro, � delimitata morfologicamente ad ovest dalla dorsale Paganella- Monte Gazza-Daino e ad est dal massiccio del Bondone ed � caratterizzata da una successione di conche di origine glaciale, la prima delle quali (quella di Terlago, a nord) � tributaria, attraverso cavit� carsiche, del bacino dell�Adige e le altre sono tributarie del fiume Sarca e, quindi, del lago di Garda. Si registrano, da nord a sud, nove superfici lacustri, pi� o meno ampie, (laghi di Lamar, Santo, Terlago, S.Massenza, Toblino Lagolo, Cavedine, Solo, Bagatoi); rilievi collinari longitudinali separano nettamente la piana del Sarca dalla Valle di Cavedine. L�area di studio � caratterizzata da estese aree a rischio geologico, particolarmente in corrispondenza della dorsale Paganella-Monte Gazza, e da aree a rischio valanghivo. Estese porzioni dei versanti delle due dorsali sono classificate, inoltre, come �aree di controllo geologico, idrologico e valanghivo�. Sono poche e poco estese le aree geologicamente sicure. Il fiume Sarca, che si immette nell�area di studio alle gole del Limar�, � il corso d�acqua pi� importante; significativi sono anche la roggia di Calavino e il canale artificiale del Remone situato nella piana del Sarca. La Valle di Cavedine, localmente �La Val�, partecipa attivamente al quadro della �Valle dei Laghi� pur costituendo un ambito a s� stante. Raccolta alle falde occidentali del massiccio del Bondone, separata dalla Bassa Valle del Sarca dalla dorsale Monti di Calavino-Monte Gac, essa si stende, pensile, per circa 8 chilometri in direzione nord-sud. La sua forma disegna sulla carta una linea leggermente obliqua, in sintonia con la valle maggiore, che a sud, in corrispondenza con

Anteprima della Tesi di Gabriele Venturini

Anteprima della tesi: La riqualificazione ed il restauro territoriale della Valle dei Laghi e della Valle di Cavedine (Trentino Occidentale), Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Gabriele Venturini Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1557 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile solo in CD-ROM.