Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La libertà politica: Raymond Polin

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 drone. E’ questo dominio che la comunità esercita attraverso la forza pubblica che lo rappresenta, con qualunque persona ne sia investita. Ecco l’essenza della comunità po- litica” 10 . Quello che Polin intende quando parla di “dominio attraverso la forza pubbli- ca”, che costituisce poi l’essenza della comunità politica, è in effetti ciò che, più breve- mente, si può definire “autorità”, ovvero quella élite di governanti cui, in ultima analisi, spetta di decidere sulle questioni rilevanti per la vita dello Stato e per la salute della co- munità: “una comunità politica in buona salute è una comunità capace di perseverare nel suo essere, di durare a lungo, con un margine soddisfacente di sicurezza. Vale a dire che essa è capace di realizzare, con un’efficacia ragionevole, i fini che persegue, assi- curando la sua autonomia e, per quanto possibile, la sua autarchia, di dominare i con- flitti interni e i fattori di dissoluzione che essa può celare e di affrontare al massimo la concorrenza e i conflitti con le altre comunità” 11 . Questa autorità è tale in via di un con- ferimento, da parte dei consociati “contraenti”, di un potere politico assoluto, che goda di una legittimità indipendente dall’uso che se ne fa. Si badi, assoluto non vuol dire arbi- trario: “si chiamerà arbitrario un potere che si esercita senza leggi e senza curarsi del consenso di coloro che gli sono sottomessi” 12 . Assoluto vuol dire che, nell’ambito della legalità, cioè dei limiti stabiliti dalle leggi dello Stato, il potere dell’autorità è incontra- stabilmente esteso ad ogni affare umano, ad ogni forma di vita sociale, al punto che ogni azione umana, anche la più privata, avviene nel rispetto di alcune regole, di un’autorità. Sebbene l’attribuzione di un potere così vasto ad un numero necessariamente esi- guo di persone possa sembrare un suicidio collettivo annunciato o, al limite, una scelta di deresponsabilizzazione personale, in realtà è niente di più che una naturale delegazio- 10 R. Polin, La libertà del nostro tempo, 1977, p. 68 11 R. Polin, La libertà del nostro tempo, 1977, p. 71 12 R.Polin, L’obbligazione politica, 1971, p. 75

Anteprima della Tesi di Guglielmo Napolitano

Anteprima della tesi: La libertà politica: Raymond Polin, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Guglielmo Napolitano Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1692 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.