Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli decisionali applicati alla scelta degli ospedali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Pagina 7 non sono presenti fermate dell’autobus. Inoltre l’insieme delle possibile scelte può essere continuo (come ad esempio la quantità di latte (q1) e carne (q2) acquistate da una famiglia), oppure discontinuo o discreto come il caso del lavoratore che deve recarsi a lavoro. 3. Gli attributi delle alternative: l’attrattiva di un’alternativa rispetto ad un’altra viene valutata in termini dei valori del vettore degli attributi di ciascuna di queste. 4. Le regole di decisione: Possono esserci varie regole per valutare le alternative e formulare la scelta: � Dominanza: Un’alternativa è dominante rispetto ad un’altra se è migliore per almeno un attributo e non è peggiore relativamente agli altri attributi. Purtroppo nelle scelte reali è difficile che si presenti un caso simile, inoltre riprendendo il caso del lavoratore che deve andare a lavoro, una differenza di 5 minuti nel tempo impiegato dal recarsi in macchina o in autobus può ritenersi troppo poco per essere determinante nella scelta, quindi e’ importante in questo caso porre una soglia. � Regola lessicografica : supponiamo che gli attributi siano ordinati per livello d’importanza e ipotizziamo di avere un certo numero di alternative. Si scelgono le alternative che sono più attraenti rispetto all’attributo più importante, se dopo questo primo passo non si giunge ad una scelta unica, si procede ad analizzare il secondo attributo in ordine d’importanza del sottoinsieme ricavato e si continua finché il processo non ottiene una scelta unica. � Utilità: l’attrattiva di un’alternativa, espressa come un vettore di attributi, è ridotta ad uno scalare. Questa operazione viene eseguita da una funzione vettoriale che si chiama d’utilità. Si procederà a scegliere l’alternativa che ha utilità massima. Riferiamoci al

Anteprima della Tesi di Alessandro Mazzanti

Anteprima della tesi: Modelli decisionali applicati alla scelta degli ospedali, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessandro Mazzanti Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4478 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.