Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marketing territoriale per lo sviluppo locale: il caso ''Corallo e Nuraghi''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

prescindere dalla natura dell’output, è fondamentale l’analisi dei valori che sottostanno al comportamento d’acquisto del consumatore. Quindi comunque i comportamenti dei consumatori sono il risultato materiale di un processo mentale sui propri bisogni da soddisfare. E comportamenti d’acquisto analizzati in un’ottica di macromarketing 11 sono riconducibili a interventi delle amministrazioni nei confronti di cittadini e imprenditori. Il marketing in questo modo si pone come “connettore sistemico tra il sistema economico di offerta ed i sistemi socio-culturali e politico- istituzionali sottostanti ai sistemi di consumo”. La nozione di scambio associata alla finalizzazione del marketing alla soddisfazione dei due attori, esprime per Kotler il concetto di mutuo vantaggio, proprio perché il soggetto attivo di marketing (un’unità sociale), si aspetta dei comportamenti dal soggetto passivo (un’altra unità sociale) in relazione a quei valori individuati dal primo per la soddisfazione del secondo. Affinché uno scambio si manifesti, sono necessarie due parti, ognuna delle quali deve disporre di qualcosa che abbia valore per l’altra, deve essere in grado di comunicare e di trasferire valore e soprattutto ognuna deve essere libera di accettare o rifiutare. Per Bellini 12 il problema nella definizione coerente di marketing territoriale deriva dal fatto che per spiegarlo si usa l’analogia con il consumer marketing al posto del marketing industriale. I caratteri del marketing industriale sono: • Complessità tecnica del prodotto (in relazione alle esigenze del singolo cliente) • Interdipendenza funzionale del marketing con le altre funzioni aziendali 13 (in modo da capire a fondo i bisogni personali del cliente) • Interdipendenza acquirente - venditore (processo negoziale complesso che va dall’intenzione di acquisto all’assistenza) • Complessità del processo decisionale dell’acquirente Riportando in ambito territoriale questi elementi che vengono analizzati in un’ottica di attrazione degli investimenti perché il territorio è il prodotto da offrire sul mercato, si definisce: Territorio è un prodotto composito che ha dei punti di forza e di debolezza, delle minacce e delle opportunità Interdipendenza tra marketing territoriale e capitale sociale locale Relazione negoziale tra l’autorità locale e l’investitore 11 “L’analisi del complessivo sistema economico di offerta e le sue relazioni con il complessivo sistema di consumo, analizzato sia negli aspetti economici che socio- culturali” in cit. capitolo 2 12 Op. cit. 13 Dal marketing operativo al marketing strategico

Anteprima della Tesi di Annalisa Pireddu

Anteprima della tesi: Marketing territoriale per lo sviluppo locale: il caso ''Corallo e Nuraghi'', Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Annalisa Pireddu Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 30792 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 82 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.