Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marketing delle arti e della cultura: principi, strumenti, applicazioni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 imparaticcio marketing culturale che rovescia (esattamente rovescia) i tempi e i modi della creazione artistica: non si parte più dall’artista, ma dal pubblico, e l’artista non deve far altro che adattare i suoi contenuti, buoni o cattivi che siano, ai contenitori prefabbricati secondo i (presunti) gusti del consumatore”. Chi si occupa di marketing culturale concorda con Serra nel sostenere l’importanza dell’avvenirismo culturale, della valorizzazione della cultura classica, nel ritenere che “lo spirito contabile” non può essere il motore delle attività artistico-culturali. Egli attacca questa disciplina, in quanto non la conosce. In una “lettera aperta a Michele Serra”, si trova la risposta di Francesca Sereno, del dicembre 2000, che, nel sedare una questione basata su errati presupposti, mette in luce la vera natura del marketing culturale, che “si prefigge di aiutare nella comprensione del comportamento del pubblico e nell’attrarre potenziali fruitori, ma senza interferire con il processo creativo dell’artista”. Francesca Sereno sottolinea come l’obiettivo del marketing culturale sia non tanto di soddisfare qualsiasi bisogno del pubblico, quanto di incoraggiare quest’ ultimo a conoscere le iniziative artistiche. Indipendentemente dal fatto di voler realizzare un’iniziativa in funzione o meno dei bisogni dello spettatore, è infatti tuttavia importante sapere come raggiungere le fasce di pubblico potenzialmente interessate, così come è utile ed opportuno individuare gli strumenti che aiutino a fidelizzare e ad incrementare il pubblico. “La creazione artistica (il prodotto) è il punto di partenza, non di arrivo” 12 , come invece sosteneva erroneamente Serra. 12 Sereno, F., 2000, “Lettera aperta a Michele Serra”, in www.fizz.it

Anteprima della Tesi di Lara Mallarini

Anteprima della tesi: Marketing delle arti e della cultura: principi, strumenti, applicazioni, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lara Mallarini Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 29257 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 75 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.