Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marketing delle arti e della cultura: principi, strumenti, applicazioni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 PARTE I CAPITOLO I IL RAPPORTO TRA MARKETING E CULTURA 1. L’arte e la cultura Marketing Oriented 1.1. Diffidenza del settore culturale verso il marketing L’immagine dominante della funzione di marketing è sempre stata quella di uno strumento esclusivamente per le imprese industriali, strettamente collegato con la vendita e la promozione sul mercato. Il settore artistico e culturale ha sempre guardato con diffidenza al marketing ed in genere a tutto ciò che facesse riferimento ad un approccio economico alla cultura. Questo per svariate ragioni: a cominciare da banali questioni terminologiche (la durezza, anche letterale, della parola marketing e dei suoi strumenti – strategie, piani, slogan, etc, tutti termini riconducesti ad una vera e propria “battaglia” sul mercato – ha sempre spaventato gli addetti culturali), fino alla paura di una “mercificazione” dell’arte e della cultura stessa, all’ignoranza dei principi del marketing ad alla mancanza di uno specifico adattamento alla particolarità del settore ed alla paura di perdite di posizione da parte dei responsabili del settore. 1 1 Squadrilli, L., “Marketing e cultura: un binomio possibile?”, in www.ideaimmagine.it

Anteprima della Tesi di Lara Mallarini

Anteprima della tesi: Marketing delle arti e della cultura: principi, strumenti, applicazioni, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lara Mallarini Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 29257 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 75 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.