Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Russia di Putin: le riforme nel quadro istituzionale e federalista delineato nella costituzione del 1993

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 legislativo ed organo esecutivo. Il rapporto fiduciario deve essere considerato esistente non solo laddove sia previsto un voto di investitura iniziale del Governo da parte del Parlamento, ma anche dove tale voto non sia previsto e quindi la fiducia sia presunta. Infatti, il cuore di questo concetto riguarda la responsabilit� politica del Governo nei confronti del Parlamento, che quest�ultimo pu� provare attraverso lo strumento della mozione di sfiducia. A pendant di ci� il Governo pu� a sua volta utilizzare lo strumento della questione di fiducia riguardo una sua azione specifica o generica; questi due strumenti sono alla base di una �visione del rapporto di fiducia come rapporto paritario e non squilibrato tra Governo e Parlamento� 18 . Il secondo criterio riguarda il ruolo del Capo dello Stato, e tiene in considerazione il tipo di elezione dello stesso, cio� se diretta e quindi derivante dal popolo, o piuttosto mediata da un organo ristretto 19 . In base a questi due criteri Volpi individua quattro forme di governo presenti nello Stato democratico contemporaneo Forme di governo Assenza del rapporto fiduciario Presenza del rapporto fiduciario Elezione diretta del Capo di Stato F. di g. Presidenziale 20 F.di g. Semipresidenziale Elezione indiretta del Capo di Stato F. di g. Direttoriale F. di g. Parlamentare Questa descrizione puntuale delle forme di governo, e l�analisi che seguir� di due di esse, ha come scopo la comprensione delle caratteristiche che sono alla base di 17 Ibidem, p. 81. 18 Ibidem, p. 83 e G. de Vergottini, Diritto costituzionale comparato, cit., pp. 466-469. 19 Unitamente a questo criterio Volpi parla della posizione del Capo dello Stato che pu� essere estranea all�indirizzo politico o di partecipazione attiva alla sua determinazione. Non prendo in considerazione questo criterio in quanto l�autore collega logicamente (lo si vede nella sua suddivisione delle forme di governo) elezione diretta del capo dello stato e suoi poteri forti di indirizzo politico, mentre casi come Irlanda e Finlandia ne dimostrano il non scontato legame. 20 In questa casella Volpi inserisce anche la monarchia costituzionale, ma siccome riveste un valore solamente storico non la inserisco in questa breve analisi finalizzata alla comprensione della forma di governo della Federazione di Russia.

Anteprima della Tesi di Giorgia Bolognesi

Anteprima della tesi: La Russia di Putin: le riforme nel quadro istituzionale e federalista delineato nella costituzione del 1993, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Giorgia Bolognesi Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4670 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.