Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'orecchio del silenzio. Musicoterapia applicata all'educazione dei bambini audiolesi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 Attraverso il suono, infatti, il bambino inizia a mettere in relazioni le varie parti del corpo, e sviluppa una prima idea di orientamento al suono che spesso richiama l�attenzione e invita alla scoperta della fonte sonora. b) RapportomIO-OGGETTO-SUONO � il necessario e conseguente sviluppo della prima fase, quando il bambino comincia a scoprire la realt� che lo circonda. Il corpo in questa seconda fase da percepito diviene orientato. Infatti sono recepiti, e successivamente discriminati, i vari aspetti dell�universo sonoro. c) RapportomIO-SPAZIO-SUONO Il suono offre spunti importanti di lavoro e alimenta la conoscenza, in quanto promuove la ricerca di ambiti spaziali, inducendo il bambino a muoversi e ad aggrapparsi nello spazio, ad inseguire, giocando, stimoli acustici che l�educatore propone nascondendosi dallo sguardo del bambino. Quest�ultimo, andando alla ricerca, e successivamente muovendosi, su proposte ritmiche, melodiche e musicali, acquista sicurezza verso se stesso, innanzitutto, ma soprattutto verso lo spazio in cui � immerso. d) RapportomIO-ALTRI-SUONO La conoscenza dell�altro avviene anche attraverso il suono, ossia attraverso la percezione dei rumori del corpo dell�altro, e anche mediante giochi ed attivit� in cui, tramite il suono, la musica, il ritmo, sia possibile avvicinare l�altro, conoscerlo, partecipare con lui ad eventi motori animati e promossi dal suono stesso. La fonazione, l�uso della voce, non solo a livello di canto, ma anche di parola, assume rilievo specifico sia nella conoscenza di s� che in quella degli altri, in un�interazione molto importante chemdiventampoimcomunicazione. Il corpo diventa rappresentazione, per cui � possibile concentrare il progetto educativo su attivit� di animazione, gestualit�, rappresentazione.

Anteprima della Tesi di Raffaella Salvetti

Anteprima della tesi: L'orecchio del silenzio. Musicoterapia applicata all'educazione dei bambini audiolesi, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Raffaella Salvetti Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 18169 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.