Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE In contesti competitivi dinamici e complessi, le organizzazioni devono affinare le proprie competenze e sviluppare nuove capacità. La rilevanza degli aspetti immateriali di ciascuna azienda, nel contesto attuale, è dovuta in larga misura a una tendenza ormai irreversibile: la società dell’era industriale si sta velocemente trasformando in società dei servizi. La capacità di sopravvivenza e successo di ogni organizzazione dipenderà, perciò, dall’abilità del management di focalizzarsi sui nuovi fattori critici di successo per il mantenimento del vantaggio competitivo, ovvero sulle relazioni con i clienti, con il personale, con i partner, nonché sulle capacità di apprendere e di innovare, tutte variabili riconducibili al concetto di “capitale intellettuale”. Definibile come “insieme delle conoscenze, dell’esperienza applicata, dell’organizzazione tecnologica, delle relazioni con il cliente e delle abilità professionali” 1 , il capitale intellettuale, per alcune aziende, rappresenta non “una” ma “la” risorsa sulla quale puntare per competere con successo. Per questa ragione è opportuno che le aziende siano in grado di gestire le proprie risorse intangibili e per farlo necessitano di un feed back, degli strumenti in grado di valutare la bontà o meno delle politiche di gestione del capitale intellettuale e di condurre il management nel difficile ambiente competitivo moderno. In questa direzione si sono mossi studiosi e persone provenienti dall’azienda attraverso l’ideazione di una serie di metodologie per cogliere e monitorare nel tempo il valore dell’intangibile. L’obiettivo del presente lavoro è l’analisi di alcuni sistemi di misurazione del capitale intellettuale delle aziende. In particolare sono state scelte, tra le differenti tipologie, le metodologie “a punteggio” che considerano, cioè, una serie di indicatori multidimensionali, capaci di cogliere il valore delle componenti del capitale intellettuale. Il lavoro si compone di cinque capitoli, riassunti di seguito. 1 “ Intellectual capital: The proven way to establish your company’s real value by measuring its hidden brainpower” Leif Edvinsson & Michael S. Malone. Harper Business, 1997 New York

Anteprima della Tesi di Mauro Galimberti

Anteprima della tesi: Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Galimberti Contatta »

Composta da 270 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3855 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.