Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Quella esplicita viene trasmessa in forme definite e organizzate in quanto può essere espressa in parole e numeri e distribuita sotto forma di dati, formule scientifiche, descrizioni dei prodotti, manuali, principi fondamentali e così via. La conoscenza tacita è altamente personale e difficile da delineare, il che rende difficoltoso riuscire a comunicarla e a condividerla. Percezioni soggettive, intuizioni e previsioni fanno parte di questo tipo di conoscenza, che risulta essere profondamente radicata nelle azioni e nelle esperienze di un individuo, come del resto gli ideali, i valori e le emozioni che gli appartengono. Inoltre si dovrebbe distinguere tra due dimensioni diverse di conoscenza tacita. La prima è la dimensione "tecnica", che comprende il genere di abilità e i così detti "trucchi del mestiere" difficili da definire e spesso compresi nel termine "know-how". Gli artigiani esperti, per esempio, sviluppano un’elevata abilità manuale dopo anni d’esperienza, ma quasi sempre trovano difficile esprimere i principi tecnici e scientifici su cui la loro conoscenza si basa. Le percezioni molto soggettive, le intuizioni, le previsioni e le ispirazioni provenienti dall’esperienza corporea appartengono a questa dimensione. La conoscenza tacita contiene anche un’importante dimensione cognitiva. Essa consiste nelle convinzioni, nelle sensazioni, negli ideali, nelle emozioni e nei modelli mentali così radicati in noi da indurci a darli per sicuri. Sebbene essi non possano essere facilmente espressi, questa dimensione della conoscenza tacita delinea il nostro modo di interpretare il mondo che ci circonda 11 . 11 “ Al di là del Knowledge Management: Lezioni dal Giappone” giugno 1998 Hirotaka Takeuchi disponibile in linea www.sveiby.com.au (visitato in gennaio 2002)

Anteprima della Tesi di Mauro Galimberti

Anteprima della tesi: Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale, Pagina 16

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Galimberti Contatta »

Composta da 270 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3855 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.