Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Skandia considera la valutazione del proprio capitale intellettuale estremamente importante attribuendo ad esso il ruolo di elemento di supporto alla creazione di valore nel tempo che consente di gestire e guidare l’organizzazione verso il futuro evidenziano e rendendo ben visibile le relazioni che esistono tra gli intangibile asset, la crescita e la capacità di competere dell’azienda. Lo strumento si basa su cinque categorie: focus finanziario, focus sul cliente, focus sui processi, focus sull’innovazione e sviluppo e focus sul capitale umano. All’interno dello Skandia Navigator, il focus sul capitale umano copre un ruolo di particolare importanza perché rappresenta il punto di incontro delle altre quattro. Il merito principale del Navigator consiste nell’avere individuato un sistema di parametri o indicatori coerenti e strettamente connessi al processo di creazione di valore. La valutazione del capitale intellettuale non può prescindere dalla politica aziendale: lo Skandia Navigator è nato, infatti, allo scopo di agevolare la gestione di quelle risorse ritenute critiche dal punto di vista strategico. Per questa ragione il primo passo per costruire il navigatore consiste proprio nella traduzione in prima battuta della vision, poi è necessario fissare gli obiettivi strategici in relazione a ciascuna prospettiva, successivamente si analizzeranno i fattori critici di successo che sono alla base del processo per il raggiungimento degli obiettivi definiti, per poi stabilire gli indicatori necessari ad un loro monitoraggio. L’ultima fase consiste nella determinazione delle attività necessarie al raggiungimento dei valori definiti dagli indicatori fissando un piano di lavoro Le strategie e gli obiettivi definiti dalla corporate sono in linea con quelle definite da ogni singola divisione appartenente al gruppo. Ogni dipendente, tuttavia, viene coinvolto nell’attività di pianificazione strategica affinché sia indirizzato e motivato sulle azioni da compiere per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Dal 1995 Skandia pubblica, in aggiunta al bilancio d’esercizio, un supplemento sull’intellectual capital lo Skandia navigator . Il management di Skandia attraverso la misurazione e la sua successiva pubblicazione, dello Skandia Navigator, vuole fornire indicazioni riguardo al capitale intellettuale, sia potenziale che effettivo, dell’azienda al mercato finanziario e provvedere ad un valido

Anteprima della Tesi di Mauro Galimberti

Anteprima della tesi: Metodologie di misurazione ''a punteggio'' per la valutazione del capitale intellettuale, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Galimberti Contatta »

Composta da 270 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3855 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.