Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Reazione legittima agli atti arbitrari del Pubblico Ufficiale Art. 4 D.Lgt. 288/1944

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 §.2. L’istituto nei codici preunitari e nel codice Zanardelli Con riferimento al nostro ambito territoriale e al periodo antecedente l’unificazione nazionale, possiamo constatare che nei codici preunitari non esisteva una norma che sancisse in maniera esplicita il principio in questione. Non si può peraltro affermare che nella sostanza tali principi non esistessero. Così ad esempio il Codice Penale del Regno delle Due Sicilie del 1819 sanciva nell’articolo 178 che per il reato di resistenza occorreva che gli individui, contro cui si reagiva, operassero legalmente; la legge toscana del 1811 affermava che le operazioni della forza pubblica dovevano fondarsi o sul mandato dalle leggi ad essa accordato o sul mandato speciale della medesima; il cod. pen. del 1853 nulla disponeva sulla reazione agli arbitrii, disciplinando però con molta ampiezza nell’art. 43 la legittima difesa; i codici sardi del 1839 e 1859 lasciavano impregiudicata la questione e nulla disponevano né indirettamente né direttamente, seguendo in ciò l’esempio del codice parmense del 1820, di quello lombardo-veneto del 1852 ed estense del 1855. Con l’unificazione dell’Italia la questione, dopo ampio e approfondito dibattito, venne espressamente affrontata e risolta nel

Anteprima della Tesi di Francesco Maria Di Noto

Anteprima della tesi: Reazione legittima agli atti arbitrari del Pubblico Ufficiale Art. 4 D.Lgt. 288/1944, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Maria Di Noto Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12021 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.