Skip to content

Miti, utopie e realtà della rivoluzione corsa (1729-1769)

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
FABRIZIO DAL PASSO, Miti, Utopie e realtà della rivoluzione corsa PREMESSA Si è cercato di evidenziare non soltanto gli elementi di novità della “Costituzione” paolina nell’ambito della filosofia del diritto europea (non mancano confronti con il pensiero di J.J. Rousseau, di Filippo Buonarroti, di Boswell, ecc…), ma anche i suoi limiti intrinseci, derivati dal “patto di stabilità” ideato e promosso da Paoli per far fronte alle lotte tra i clan della zona meridionale ed i notabili dell’Alta Corsica. La stessa azione politica di Paoli sembra oscillare tra l’appoggio alla popolazione agricola e pastorale per un’equa ridistribuzione delle imposte e delle terre demaniali e la fiducia accordata all’alto notabilato per l’occupazione dei ruoli dirigenziali nel nuovo Stato. La vicenda rivoluzionaria è stata anche confrontata con l’analisi dei numerosi “testi giustificativi” della rivoluzione corsa, spesso anonimi, che contribuirono alla diffusione di un acceso dibattito sul diritto dei popoli al distacco o all’eliminazione del potere sovrano in caso di palese ed estremo malgoverno. In questo senso, i documenti forniti dall’Archivio Segreto Vaticano si sono rivelati quanto mai utili e preziosi per la comprensione delle rivendicazioni della nobiltà isolana, decimata dall’amministrazione genovese e rinverdita dall’amministrazione francese. A queste ricerche parallele sulla realtà politica, giuridica ed amministrativa della Corsica settecentesca, si unisce uno studio più approfondito sulla struttura sociale ed economica dell’isola in età moderna (dal XVII al XIX secolo), realizzata grazie allo spoglio delle fonti conservate all’Archivio di Stato di Genova, all’Archivio di Stato di Roma, all’Archives dèpartementales de la Corse du Sud (Ajaccio), dell’Haute Corse (Bastia) ed all’Archives Nationales di Parigi. L’analisi delle fonti ha permesso di delineare la realtà sociale dell’isola nel passaggio tra la dominazione genovese e quella francese, grazie soprattutto ai contributi forniti dal Plan Terrier e dalle Tabelles de la Corse 23 : si è cercato di ridisegnare in maniera chiara la fisionomia segmentata dell’isola, con zone a prevalenza pastorale (legate alla comunione dei beni, all’amministrazione democratica ed alla gestione plurifamiliare degli strumenti di produzione), zone a prevalenza agricola (legate alla proprietà individuale, all’amministrazione mezzadrile dei beni ed alla gestione familiare nucleare degli strumenti di produzione) e zone a prevalenza demaniale (legate ai grandi latifondi, alla proprietà notabilare ed alla forte fiscalità). Questi contributi dell’amministrazione francese evidenziano la condizione economica e sociale degli abitanti della Corsica in maniera puntuale, anche se, spesso, limitatamente a regioni specifiche dell’isola. Oltre alle fonti archivistiche e bibliografiche, si è cercato di osservare la situazione antropologico-sociale dei corsi in età moderna con i contributi forniti da alcune Croniche dell’epoca, tra cui quella di Giovanni della Grossa, di Ceccaldi, di Filippini, di Boswell e, non ultima, quella di Simeon de Buochberg, soldato svizzero trapiantato in Corsica nel periodo rivoluzionario 24 . Questi documenti sono stati utilissimi per la comprensione di alcune tendenze di fondo della società isolana, tra cui l’estrema parcellizzazione della proprietà, la struttura familiare e la lotta tra la “segmentazione egualitaria” (presente fin dall’età medievale) e la “segmentazione clanica” (sviluppatasi durante la fase rivoluzionaria), che tanto hanno contribuito nello svolgimento (e nel fallimento) della rivoluzione indipendentista e delle successive vicende dell’isola sotto l’amministrazione francese.
Anteprima della tesi: Miti, utopie e realtà della rivoluzione corsa (1729-1769), Pagina 4

Preview dalla tesi:

Miti, utopie e realtà della rivoluzione corsa (1729-1769)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Dal Passo
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Politica e società nella storia dell'età moderna e contemporanea
Anno: 2003
Docente/Relatore: Carlo Bordini
Correlatore: MarinaCaffiero
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
Dipartimento: Storia moderna e contemporanea
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 440

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

corsica
illuminismo
rivoluzione francese
storia moderna
pasquale paoli
storia della francia
napoleone bonaparte
jean-jacques rousseau
rivoluzione corsa
storia della corsica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi