Skip to content

Miti, utopie e realtà della rivoluzione corsa (1729-1769)

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
FABRIZIO DAL PASSO, Miti, Utopie e realtà della rivoluzione corsa PREMESSA Rossi napoletano, Campo, Napoli 1779 e di TANUCCI B., Lettere a Ferdinando Galiani, con introduzione e note di Fausto NICOLINI, Laterza, Bari 1914. 4 Inizialmente, come occasione immediata, la rivoluzione era nata come rifiuto della tassa sulle armi da fuoco, cfr. ANTONETTI P., Histoire de la Corse, Ed. Robert Laffont, Paris 1990, p. 69. 5 Questa impressione emerge dalla sintesi di F. ETTORI nel capitolo IX (La paix génoise) dell’Historie de la Corse, Privat, Toulouse 1979. E’ ancora in corso di pubblicazione lo studio di F. POMPONI (Economie et Societé en Corse sous la domination génoise, 1560-1730). Per un’analisi approfondita della dominazione genovese in Corsica, vd. GRAZIANI A.M., La Corse génoise: economie, société, culture: periode moderne, 1453-1768, editions Alain Piazzola, Ajaccio 1997 e, dello stesso autore, Domaines coloniaux, industrie sécuritaire et système fiscal en Corse à la fin du XVI s., in “Mélanges de l'Ecole française de Rome”, t. 103, 1991/1992; per uno studio specifico sulla struttura dei beni fondiari genovesi in Corsica vedi POMPONI F., Essai sur les notables ruraux en Corse, La pensée universitaire, Aix-en-Provence 1961; Id., Gênes et la domestication des classes dirigeantes au temps de Sampiero, «Études corses», 1973, n° 1; Id., Émeutes populaires en Corse: Aux origines de l'insurrection contre la domination génoise (décembre 1729-juillet 1731), «Annales du Midi», 1974, n° avril-juin; Id., Economie et société en Corse sous la domination génoise (1560-1730), thèse. Sempre a cura dello stesso autore: Le Mémorial des Corses, La Marge, Ajaccio 1981; Id., Histoire de la Corse, Paris 1979; Id., Les cahiers de doléances des Corses de 1730, in «Bulletin de la Société des Sciences historiques et naturelles de la Corse» (d’ora in poi “B.S.S.H.N.C.”), 1974, n° 610; Id., La politique agraire de la République de Gênes en Corse (1570-1730), in “Atti del Congresso Interregionale di studi storici”, Genova 1976; Id., Rapporti Genova-Mediterraneo-Atlantico nell'età moderna, Genova 1976, pp. 82-111. Vedi anche: TOMMASI C., L'Administration de la Corse sous la domination génoise, 1300- 1768, Paris 1912; CANCELLIERI J. A., Formes rurales de la colonisation génoise en Corse au XIII s.: un essai de typologie, «Mélanges de l'Ecole française de Rome», ristampato in «Moyen Âge-Temps modernes», t. 93, 1981; Id., Toponymie et topographie de la Corse médiévale: un programme d'enquête pour l'archéologie extensive, «Ecole française de Rome - Casa Velasquez», Rome-Madrid, 1988; id., Homines et Populus Corsicae, Précisions sur la ”Commune de Corse”, Gênes et la dédition de 1358, in Id., 1388, la dédition de Nice à la Savoie, Publications de la Sorbonne, Paris 1990. Interessante lo studio di EMMANUELI P., L’Implantation génoise, in «Histoire de la Corse», Ajaccio 1955; per un approccio dettagliato sull’amministrazione del Banco di San Giorgio, cfr. HEERS J., Gênes au XV siècle. Civilisation méditerranéenne, grand capitalisme et capitalisme populaire, Laffitte nouv. éd., Paris 1971. Per un’analisi delle fonti cronachistiche vedi ROCCATAGLIATA A. (storiografo ufficiale della Repubblica di Genova nel 1581), Bellum Cyrnicum, trad. francese dell'abate LETTERON, in “B.S.S.H.N.C.”, n° 78-79, 1887; LETTERON, Histoire de la Corse comprenant la description de cette île d'après A. Giustiniani, les Chroniques de Giov. della Grossa et de Monteggiani remaniées par Ceccaldi, la Chronique de Ceccaldi et la Chronique de Filippini, trad. française, “B.S.S.H.N.C.”, 1888-1889, 3 voll.; MARIN PH., Gênes et la Corse après le traité de Cateau-Cambrésis, in “B.S.S.H.N.C.”, n° 334-336, 340-342, 346-348, 364-366, 367-369, 1911-1916; Id., La mort de Sampiero, ibid., n° 370- 372, 1917; Id., Après la mort de Sampiero, ibid., n° 393-396, 1919. Per la storiografia italiana sulla dominazione genovese in Corsica si segnala: ROTA, M.P. L'apparato portuale della Corsica "genovese": una struttura in movimento, in Il sistema portuale della Repubblica di Genova, A.S.L.S.P., Genova 1989, pp. 297-328; id., Il bosco come manufatto: il caso della Corsica, A.S.L.S.P., Genova 1989; GIACCHERO G., Economia e società del Settecento genovese, Genova 1981; PETTI BALBI G. Genova e Corsica nel Trecento, Roma 1976. Per un confronto con la Francia d'Ancien Régime e rivoluzionaria vedi: Cfr. VOVELLE M., Ville et campagne au XVIII siècle (Chartres et la Beauce), Paris 1980, 307 p.; Id., De la cave au grenier, Québec 1980, 481 p.; Id., La découverte de la politique-géopolitique de la Révolution française, Paris 1992, 363 p.; LEFEBVRE G., La Révolution française et les paysans, Paris 1933; Seconda edizione in Études sur la Révolution française, Paris 1954; Id., Les paysans du Nord pendant la Révolution française, Paris 1924, Réédition Paris 1972; Id., Le deuxième servage en Europe centrale et orientale, «Recherches Internationales à la lumière du marxisme (n° spécial)», Paris 1970, n° 63 e soprattutto SOBOUL A., Les campagnes montpelliéraines à la fin de l'Ancien Régime, Paris 1958; Id., Comprendre la Révolution, Paris 1981, 380 p.; Id., La Révolution française. (Nuova edizione rivista ed aggiornata), Paris 1982, 609 p.; Id., La civilisation et la Révolution française, Tome 1: La crise de l'Ancien Régime, Paris 1970, 635 p.; Tome 2: La Révolution française, Paris 1982, 542 p.; Tome 3: La France Napoléonienne, Paris 1983, 479 p. 6 Lo sfruttamento dei produttori rurali avviene in maniera complessa. Un ruolo importante deriva dai prelievi operati indirettamente sui contadini con un rapporto di lavoro salariato misto, soprattutto con i contratti verbali di mezzadria e con la divisione a metà dei profitti: il proprietario si attribuisce una parte della produzione, il mezzadro riceve il resto. Questi contratti si basano sulle terre con il terratico, o sul
Anteprima della tesi: Miti, utopie e realtà della rivoluzione corsa (1729-1769), Pagina 8

Preview dalla tesi:

Miti, utopie e realtà della rivoluzione corsa (1729-1769)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Dal Passo
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Politica e società nella storia dell'età moderna e contemporanea
Anno: 2003
Docente/Relatore: Carlo Bordini
Correlatore: MarinaCaffiero
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
Dipartimento: Storia moderna e contemporanea
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 440

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

corsica
illuminismo
rivoluzione francese
storia moderna
pasquale paoli
storia della francia
napoleone bonaparte
jean-jacques rousseau
rivoluzione corsa
storia della corsica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi