Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal museo al centro di cultura: l'esperienza del Centre de Cultura Contemporània de Barcelona

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 fundamental (“conservar” las obras, la mayoría procedentes de colecciones privadas) niega la actual visíon del museo, come centro “abierto” y público. En este sentido, se impone una revitalización de los fondos del museo, poner al día las obras del pasado que han de ser utilizadas en el presente» 10 . La León ci aiuta a definire la fase di transizione che attraversa il Museo cui sempre più spesso si chiede di adattare le sue strutture, la sua funzione e la sua funzionalità, in breve il suo stesso essere, ad una società, la nostra, sempre più veloce, sempre più complessa, sempre più sfaccettata e poliedrica. Questo si cela dietro i profondi cambiamenti, trasformazioni e mutazioni che il Museo, forse anche suo malgrado, sta affrontando negli ultimi venti o trenta anni. E, probabilmente, questo si cela dietro il nascere ed il diffondersi di un nuovo modello di istituzione culturale che viene definito “Centro di...”, in atto a partire dalla metà degli anni ‘70, in particolar modo in Europa. Facciamo qui riferimento (e lo faremo più dettagliatamente nei capitoli a seguire) principalmente ad alcune esperienze francesi (una su tutte, il Centre Georges Pompidou a Parigi), poi riprese in altre nazioni europee: l’Italia del Pecci di Prato, o la Spagna del Reina Sofia e soprattutto del Centre de Cultura Contemporània de Barcelona. Si tratta di strutture che sembrano compiere sugli oggetti 10 «nasce da una grave contraddizione: la sua ragione d’essere fondamentale (“conservare” le opere, la maggior parte procedenti da collezioni private) nega l’attuale visione del museo, come centro “aperto” e pubblico. In questo senso, si impone una rivitalizzazione dei fondi del museo, aggiornare le opere del passato

Anteprima della Tesi di Alberto Vincenzo de Rosa

Anteprima della tesi: Dal museo al centro di cultura: l'esperienza del Centre de Cultura Contemporània de Barcelona, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alberto Vincenzo de Rosa Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3313 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.