Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La disciplina giuridica dei contratti swaps

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Nel 1982 venne introdotto presso il New York Financial Exchange un contratto future su indice azionario. In Europa, il primo mercato dei futures si è avuto il 30-09-1982 con l’apertura del London International Futures Exchange (LIFFE). L’11-09-1992 prese l’avvio il mercato italiano dei futures su titoli di Stato (MIF). A partire dal 1972 si può assistere all’esplosione dei mercati futures, incentivati dalle necessità di copertura dai rischi che si delineavano a seguito dei fenomeni di grave instabilità derivanti dalla crisi del sistema monetario internazionale 30 . Tutti i contratti futures hanno continuato a svolgere in modo prevalente, senza escludere in contemporanea altre finalità, una funzione di copertura delle posizioni (hedging) poiché la finalità principale della negoziazione di questi strumenti è costituita proprio dalla gestione del rischio, apprestando protezione al valore dell’underlying da variazioni indesiderate nei prezzi di mercato. L’utilizzo dello strumento derivato consente di neutralizzare l’andamento avverso del mercato, bilanciando le perdite/guadagni sull’attività sottostante con i guadagni/perdite sul mercato dei derivati e ciò sia rispetto alle variazioni delle quotazioni di attività reali (commodity futures) sia rispetto a quelle di attività finanziarie (financial futures). I contratti futures, maggiormente i financial futures, possono essere impiegati a fini di speculazione per realizzare strategie di investimento, acquistando/vendendo un future per poi rivenderlo/riacquistarlo ad un prezzo sperabilmente più vantaggioso. E’ chiaro che si tratta di attività rischiosa in cui molto dipende dalla capacità di esatta previsione degli operatori circa l’andamento delle quotazioni. A volte i financial futures sono rivolti a realizzare un obiettivo di arbitraggio, possibile in caso di momentaneo disallineamento tra l’andamento del mercato futures e quello sottostante (destinati a coincidere all’atto della scadenza del contratto), vendendo uno strumento e acquistando l’altro, ottenendo, così, un profitto certo. 30 D’Ecclesia R., “Futures e options”, cit., p. 145 ss., opportunamente ricorda che la nuova situazione di instabilità, riguardante non solo il tasso di cambio, ma anche i tassi di inflazione e i

Anteprima della Tesi di Flavio Rivellini

Anteprima della tesi: La disciplina giuridica dei contratti swaps, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Flavio Rivellini Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5098 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.